Artigianato e commercio: approvato il bando regionale di promozione e animazione

ll Comune di San Casciano stanzia 63 mila euro per l’apertura di nuove attività artigianali e commerciali. #e- contest: ecco i vincitori del concorso Confcommercio che regala tre siti di e-commerce


L’obiettivo del Bando della Regione Toscana è sostenere la realizzazione di progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali, nell’ambito del supporto alla sostenibilità e alla competitività del sistema distributivo regionale, al fine di arginare lo spopolamento delle attività commerciali dei piccoli centri storici; e riducono, così, la qualità della vita dei residenti oltre che dell’offerta turistica. La finalità è sostenere le reti di piccoli esercizi di vicinato e dell’artigianato ubicati nei Borghi e nei piccoli Comuni. La Regione Toscana, nei giorni scorsi, ha approvato la graduatoria delle domande ammesse e finanziate in merito al Bando per la selezione dei progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali.

La Confesercenti, grazie al supporto di farMugello e in collaborazione con le amministrazioni comunali interessate, sono stati presentati 11 progetti sia per i Centri Commerciali Naturali del Mugello che della Valdisieve; per un totale di 438.000 euro, e grazie al bando Sviluppo Toscana verrà riconosciuto il 50% del totale, pari a 219.000,00€: "Per la Valdisieve abbiamo: l’Associazione Commercianti Rufina e CCN BorgoasSieve del centro storico di Pontassieve; CCN San Godenzo; per il Mugello: CCN Nel Borgo di Borgo San Lorenzo; CCN Vivibarberino di Barberino di Mugello; CCN de’ Medici di San Piero a Sieve; CCN Corte dei Vicari di Scarperia; CCN Commercianti dicomanesi di Dicomano; CCN Vicchio; CCN Palazzuolo il Podere di Palazzuolo Sul Senio; CCN Firenzuola Natural Shopping; CCN Il Castiglionchio di Marradi. Come Confesercenti Mugello e Valdisieve siamo soddisfatti per i risultati ottenuti, che sono il frutto di un lavoro sinergico e accurato. – affermano i dirigenti di Confesercenti Mugello e Valdisieve – Abbiamo lavorato per sostenere la realizzazione di progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali; al fine di evitare la desertificazione dei piccoli centri storici, dove le botteghe rappresentano la vera anima e svolgono un ruolo di presidio sociale per l’intera comunità. Come Confesercenti stiamo lavorando per la promozione turistica dell’intera area; ed un altro tassello al nostro progetto ‘Mugello 5.0’”.

Bando Natale, un’importante opportunità per iniziare il 2021 nel segno del lavoro, a sostegno dell'artigianato e del commercio locale nei centri abitati del Chianti. Imprenditoria giovanile, impresa femminile e in genere nuove start up che infondano linfa vitale all'economia sancascianese. E’ il Comune di San Casciano che ha deciso di ‘battezzare’ il nuovo anno con un'importante misura economica a proporre un consistente incentivo economico teso a favorire la nascita e lo sviluppo di attività commerciali nei centri storici e nelle frazioni. L’investimento, stanziato dalla giunta Ciappi, è pari complessivamente a 63 mila euro e, in base ad una selezione pubblica, sarà erogato ad un massimo di 4 attività nelle località decentrate e 3 imprese nel capoluogo. Il contributo sarà ripartito a ciascun beneficiario in tre annualità: la cifra complessiva è pari a 9 mila euro di cui 4 mila euro il primo anno, 3 mila euro il secondo anno e 2 mila euro il terzo anno di esercizio effettivo dell'attività.

“Il nostro obiettivo - sottolinea il sindaco Roberto Ciappi – è riqualificare e rilanciare il tessuto commerciale delle frazioni del territorio e del centro storico del capoluogo migliorando la qualità della vita della comunità anche ai fini dell'accoglienza turistica”. Il sostegno alle imprese è individuato mediante una selezione pubblica. Il contributo sarà assegnato ai soggetti che risulteranno in possesso dei requisiti richiesti per l'esercizio dell'attività che intendono e che abbiano presentato un business plan relativo all'avvio di tale attività, tale da consentire giustifichi la sostenibilità economica e finanziaria dell’investimento. Nell’assegnazione del contributo, ai fini della formazione della graduatoria, l’amministrazione comunale, a parità di valutazione nel business plan, terrà conto di alcuni criteri di preferenza tra cui l'età, soggetti di età compresa fra i 18 ed i 40 anni, per favorire l’impresa giovanile, l'anzianità di disoccupazione verificata dal Centro per l'impiego in data non anteriore al 4 dicembre 2017, l’economia di genere. “Dedicheremo un'attenzione particolare all’impresa rosa o a quella individuale condotta da titolari donne - aggiunge il sindaco – crediamo infatti che l'emergenza sanitaria, che si è tradotta in un’inevitabile crisi economica, abbia gravato soprattutto sulle condizioni occupazionali del mondo femminile, costretto a trovare un punto di equilibrio tra i tempi della famiglia e quelli del lavoro che in molti casi le lavoratrici del nostro territorio hanno finito per lasciare o perdere”. Non sono ammesse le categorie merceologiche legate a centri scommesse, compro oro o attività simili. 

Tre aziende pisane trovano sotto l'albero di Natale tre siti di e-commerce. È il regalo di Confcommercio Provincia di Pisa e dell'azienda Prestart, che attraverso il concorso #e-contest hanno selezionato le realtà del territorio che riceveranno in dono tre piattaforme on-line. Le aziende vincitrici sono Frank Exè di Michela Mannucci, laboratorio-negozio di pelletteria artigianale, borse e accessori di Santa Croce sull'Arno, Mosche Bianche di Pamela Bianchi, azienda di artigianato, arredo e design di San Miniato, e l'Enoteca Le Melorie di Matteo Fagnani, a Ponsacco in località Le Melorie.

“Tre aziende che potranno contare sulla consulenza di professionisti per sviluppare e potenziare la propria presenza sui canali web” dice il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “Facciamo i complimenti ai vincitori e alle tante imprese e attività che hanno partecipato, segno che il mondo del commercio, turismo e servizi è sensibile al tema della digitalizzazione e pronto a cogliere le opportunità che offrono i mercati digitali per affrontare questa difficile fase economica”. “L'augurio che rivolgiamo alle aziende vincitrici e a tutte quelle che si sono iscritte alla prima edizione dell'e-contest è quello di affrontare le sfide con spirito innovativo e utilizzare gli strumenti offerti dalla digitalizzazione per sviluppare il proprio business. Con questo concorso abbiamo voluto mettere a loro disposizione un aiuto concreto, grazie alla partnership con l'azienda Prestart”.

“Le tre aziende vincitrici avranno a disposizione una piattaforma di e-commerce con incluso un corso di formazione di due ore per gestirla in completa autonomia” spiega Federico Dani titolare della Prestart “Con il nuovo sito potranno contare inoltre su un'ottimizzazione Seo per un migliore posizionamento sui motori di ricerca, un collegamento diretto con i principali sistemi di pagamento e una grafica intuitiva e adatta a tutti i dispositivi. Una bella occasione per potenziare le proprie vendite on line e rafforzare la propria presenza sul web”.

Redazione Nove da Firenze