Arrestato inquilino stalker: era l'incubo del condominio

Alcune pattuglie del Nucleo Radiomobile sono dovute intervenire in un palazzo per diverse richieste giunte dai residenti


Oltrarno. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno arrestato un cittadino italiano di 59anni per stolcking ai danni dei condomini di un immobile in zona Legnaia. 

 L’intervento è stato richiesto da diversi condomini esasperati dalla condotta di un residente all’ultimo piano, celibe, con alcuni pregiudizi di polizia, che da qualche anno è diventato l’incubo del palazzo. I carabinieri hanno raccolto una serie di denunce ed esposti che i condomini hanno presentato negli ultimi anni contro l’uomo per svariati atti vessatori nei loro confronti, tra cui: minacce, atti vandalici sulle auto parcheggiate; olio versato sul pavimento dei pianerottoli; muri imbrattati ed altro.

Ieri all’ora di cena l’uomo, dopo aver dato senza motivo un violento calcio alla porta di casa di una famiglia residente sotto di lui, sul pianerottolo, ha iniziato pesantemente a minacciare i condomini nel frattempo accorsi.
Da qui l’intervento dei carabinieri che presa cognizione dell’intera vicenda hanno tratto in arresto per l’uomo per atti persecutori. Sottoposto agli arresti domiciliari.

Redazione Nove da Firenze