Arpat: superati i valori di PM10 nell’aria nel comprensorio del Cuoio

Provvedimento a Empoli in vigore almeno fino a domenica 24 gennaio. Alla luce delle prime elaborazioni dei dati, in Toscana la situazione nel 2020 risulta confermare quanto già rilevato negli ultimi anni


L’Agenzia regionale per la Protezione ambientale della Toscana, ha comunicato oggi, mercoledì 20 gennaio, il raggiungimento del livello di criticità 2 nell'area di superamento denominata “Comprensorio del Cuoio di Santa Croce sull’Arno”, a cui il territorio del Comune di Empoli, come altri della zona, fa riferimento. L’agenzia ha rilevato 5 superamenti del valore limite per la media giornaliera del PM10 negli ultimi 7 giorni e sono previsti 2 giorni con condizioni meteo critiche per questo il livello dell’Indice di Criticità per la Qualità dell'Aria è 2. Pertanto, ai sensi della Delibera della Giunta Regionale Toscana 814/2016, è stata emessa, come provvedimento contingibile, un’ordinanza a tutela della salute dei cittadini, per la riduzione delle emissioni inquinanti di PM10 e NO2. L’obiettivo è quello di limitare le emissioni dalle principali fonti di inquinamento rappresentate dall'abbruciamento all'aperto dei residui vegetali, considerato peraltro che permangono condizioni meteorologiche favorevoli alla formazione degli inquinanti nell’aria, condizioni che non si prevede possano mutare sostanzialmente nei prossimi giorni. Con questa ordinanza si vuol proteggere la salute dei cittadini ed evitare l’esposizione agli inquinanti che sono particolarmente dannosi per le fasce più sensibili della popolazione.

Redazione Nove da Firenze