Archivio Alinari: oltre 12 milioni per l'acquisto da parte della Regione Toscana

Bilancio di previsione 2019-2021, via libera alla seconda variazione: ecco la distribuzione dei soldi. La commissione Affari istituzionali licenzia la proposta di legge, insieme ai relativi interventi normativi e all’aggiornamento del Documento di economia e finanza regionale 2019 nella sua sezione programmatoria


Firenze – Sarà complessivamente di 229,21milioni di euro in diminuzione nel 2019, di 44,84 milioni di euro in aumento nel 2020 e di 39,99 milioni di euro sempre in aumento nel 2021 la seconda variazione al bilancio di previsione 2019-2021 licenziata oggi dalla commissione Affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd). Sulla relativa legge, sugli interventi normativi ad essa legati e sull’aggiornamento al Documento di economia e finanza regionale 2019 hanno votato a favore i consiglieri del Pd, contrari quelli di Lega Nord e Forza Italia, astenuto il rappresentante di M5S.

Tra le voci più significative del bilancio da segnalare gli interventi di manutenzione straordinaria sulle strade regionali per 14,8 milioni di euro, cui si aggiungono 3 milioni di euro per la manutenzione dei ponti ed altri 3 milioni di euro alla cultura e al sistema dello spettacolo. Nei tre anni, si registrano 65 milioni ulteriori di spese per investimenti, con il relativo aumento delle spese per i mutui, che saranno di 1 milione 450mila nel 2020 e 1 milione e 150mila euro nel 2021.

Tra gli interventi normativi a supporto della variazione di bilancio da segnalare: l’acquisto del ‘patrimonio Alinari’ con una spesa complessiva di oltre 12 milioni, la trasformazione dell’attuale Casa dell’Oro di Arezzo a Museo dell’Oro, con 2 milioni e 15mila euro disponibili; il completamento del Parco scientifico tecnologico al Sant’Anna di Pisa, con un contributo straordinario di 2milioni e 500mila euro; l’aumento della partecipazione regionale in Fidi Toscana, con una disponibiità di 1milione e 700mila euro; per ripianare le perdite della società Internazionale Marmi e Macchine Carrara spa, la Giunta potrà contare su 546mila euro. Sono previsti interventi anche sul porto di Piombino, con 4 milioni e 895mila nel 2020, e sul porto di Viareggio per la gestione delle aree demaniali a fini turistici e ricreativi, previsto un milione di euro. Alla realizzazione del primo stralcio del primo lotto del dissalatore dell’Elba sono previsti 2 milioni e 500mila euro, mentre Rete ferroviaria italiana riceverà un importo analogo nel 2020 per lo studio di fattibilità per la linea Collesalvetti-Vada e la linea Pisa-Firenze con by-pass di Pisa. Altri interventi sulla viabilità: il Comune di Quarrata potrà contare su 1milione di euro (metà nel 2020, metà nel 2021) per il raccordo tra via Firenze (sp44) e via Piero della Francesca; i comuni di Pisa e San Giuliano terme avranno 800mila euro nel 2020 per la progettazione della viabilità a nord di Pisa; la provincia di Pistoia riceverà 100mila euro per il progetto di fattibilità della variante alla SP 12 delle Cartiere a Collodi, mentre 200mila euro sono disponibili per la viabilità di collegamento con la riserva naturale di Vallombrosa; il comune di Massarosa avrà un contributo straordinario di 80mila euro nel 2019 per la manutenzione straordinaria della viabilità interessata al Campionato italiano di ciclismo under 23; per disincentivare il passaggio dei mezzi pesanti dalla Strada di grande comunicazione Fi-Pi-Li, su cui sono in corso lavori di manutenzione è previsto un contributo di 300mila euro per agevolazioni sui pedaggi autostradali; la provincia di Pisa avrà 250mila euro per il collegamento della Sgc con l’A11.

Sul fronte culturale, la Fondazione Carnevale di Viareggio avrà un contributo di 1 milione di euro; la Fondazione Festival Pucciniano potrà contare su 660mila euro per pagare le rate dei mutui contratti per la realizzazione del teatro nel Parco della musica, mentre 150mila euro sono disponibili per l’Associazione culturale Teatro Puccini di Firenze; il comune di Volterra avrà disponibili 250mila euro per studi e interventi sull’anfiteatro romano. Al recupero e restauro della Chiesa parrocchiale di Creti, il comune di Cortona avrà 50mila euro, mentre quello di San Giuliano Terme 100mila euro per l’acquisto e valorizzazione della Rocca di Ripafratta.

Per realizzare palestre scolastiche sono previsti contributi al comune di Aulla, 800mila euro, al comune di Coreglia Antelminelli , 350mila euro, mentre per gli interi edifici scolastici, al comune di Montignoso, 500mila euro, e al comune di Montevarchi, 600mila euro.

Grosseto fiere spa riceverà un contributo straordinario di 100mila euro, mentre il comune di Pontassieve riceverà 900mila euro per realizzare la sede di un consorzio ReCord di ricerca nelle energie rinnovabili e biocarburanti. Per interventi a sostegno della popolazione e delle imprese colpite dalle calamità del luglio scorso sono disponibili 1 milione e 500mila euro.

Sarà inoltre possibile regolarizzare in forma agevolata fino al 31 marzo 2020 le imposte regionali sulle concessioni statali sul demanio idrico.

Con l’integrazione della sezione programmatoria della nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza regionale (Defr) 2019 si integrano i nove progetti regionali e si aggiornano le risorse, che aumentano di 175 milioni nel 2019, 120 milioni nel 2020, 110 milioni nel 2021. Da segnalare la recente delibera del Cipe per gli investimenti sanitari che vede il Progetto regionale 19 sulla Riforma e sviluppo della qualità sanitaria aumentare le risorse disponibili di 70 milioni di euro.

Redazione Nove da Firenze