​Ambulatori popolari, a Firenze i primi presidi autorganizzati

L'obiettivo: garantire assistenza sanitaria di base gratuita e accessibile a tutti


Il 16 novembre scorso è nato in Piazza Tasso l'Ambulatorio di Medicina Popolare, un progetto di consultorio autogestito del quartiere di San Frediano, con l'obiettivo di garantire assistenza sanitaria di base gratuita e accessibile a tutti, contribuire all'informazione e all'organizzazione di campagne di lotta sul diritto alla salute, prevedendo l'utilizzo della medicina ufficiale in maniera integrata con le medicine complementari e la riscoperta delle discipline di medicina naturale.
Tutti i venerdì, dalle 16 alle 19,30, a Firenze in Piazza Tasso, c’è ‘Il Libero ambulatorio di medicina popolare’, una postazione fissa durante il mercato ‘Contadini in piazza’.

La consigliera Miriam Amato commenta "Ripartiamo dal mutualismo per avviare un lavoro sui territori che sia in grado di ricomporre un sociale frammentato, far maturare elementi di coscienza, non attraverso la propaganda, ma attraverso l’esperienza diretta, il mettersi al servizio, l’essere utili. Come Potere al Popolo sosteniamo le realtà che orientano il loro agire verso il reciproco soccorso, la solidarietà fra soggetti che condividono gli stessi bisogni. Mettere su un ambulatorio popolare, una palestra o una squadra di calcio, aprire sportelli legali gratuiti, fare doposcuola nei quartieri popolari o distribuire pasti e vestiti ai senza tetto, fino ad avviare vere e proprie attività produttive gestite dagli (ex) sfruttati: sono forme di attivismo sempre più diffuse. Il mio pieno riconoscimento e ringraziamento a queste realtà essenziali dove l'umanità torna ad essere al centro dei rapporti sociali, come l'Ambulatorio di Medicina Popolare di piazza Tasso e l’Ambulatorio Popolare Collettivo Bethune in via Gran Bretagna: ambulatori autorganizzati, dove su base volontaria professionisti assicurano servizi sanitari".

A Firenze, da domani partiranno le attività ambulatoriali dell’Ambulatorio Popolare Collettivo Bethune, dalle 17 alle 19. "Servizi medici, infermieristici e psicologici, per garantire una corretta gestione della salute e un efficace servizio di orientamento sanitario. Per le visite procederanno direttamente a casa del paziente coprendo tutta la città. Nella sede di FòriMercato saranno fatti colloqui e piccole attività mediche. La rete FòriMercato si basa sui valori che condividiamo di solidarietà e mutualismo che mettono in pratica con numerose iniziative".

Il 16 novembre scorso è nato in Piazza Tasso l'Ambulatorio di Medicina Popolare. "Sono realtà che cercano di dare risposta alle carenze della Sanità Pubblica in preda alla privatizzazione crescente, a quella sanità-azienda, che attua l'esternalizzazione dei servizi e la dismissione dei servizi di prossimità territoriale. La salute è un diritto e la sanità pubblica è un dovere di uno Stato che vuole definirsi civile. Non è possibile dover attendere mesi e mesi per un esame, non è possibile vedere dimezzati i posti letto negli ospedali, non è possibile subire tagli su tagli. La nostra solidarietà e sostegno anche ai lavoratori e lavoratrici della sanità, costretti ad affrontare ogni giorno precarietà, tagli e aumento dei carichi di lavoro" conclude Amato.

Redazione Nove da Firenze