Allerte ed Emergenze, da App su smartphone: investimento in comunicazione digitale

Comunicazioni recapitate con messaggio sul cellulare, mail, tramite App di Telegram


Il Comune di Bagno a Ripoli vuole ampliare l'elenco di persone residenti sul territorio raggiunte dalle comunicazioni del Centro intercomunale di Protezione civile in caso di emergenza. Finora il sistema di allerta via Sms e tramite mail coinvolge circa 3500 famiglie, appartenenti agli studenti delle scuole ripolesi. “Il nostro obiettivo - spiega il sindaco Francesco Casini - è estendere il servizio a tutta la popolazione, un cittadino correttamente informato sui rischi è un cittadino più sicuro e tutelato in caso di urgenza e evento avverso. Per questo abbiamo deciso di investire e mettere in campo il nuovo progetto 'InformaBene'”.

Chi vuole iscriversi al database può farlo compilando l'apposito modulo reperibile sul sito del Comune e del Centro Intercomunale al seguente indirizzo: https://registrazione.informabene.it/arnosudest

Chi si registra a “InformaBene” riceverà notizie a carattere di allerta meteorologica e comunicazioni di emergenza emesse dal servizio di Protezione civile del Centro intercomunale del quale il Comune di Bagno a Ripoli è capofila. Le comunicazioni potranno essere recapitate attraverso un messaggio sul proprio telefono cellulare, una mail all'indirizzo di posta elettronica, tramite la App di Telegram o con una telefonata vocale. I contatti riceveranno le comunicazione di allerta in maniera mirata e specifica in base alla zona di residenza oppure in maniera generalizzata in base alla gravità dell'evento emergenziale in atto. La registrazione a “InformaBene” è facoltativa e il servizio è gratuito.

Redazione Nove da Firenze