Rubrica — Spettacolo

Al Teatro del Maggio torna La Traviata con la regia di Francesco Micheli

Dal 14 settembre va in scena l'allestimento entrato a far parte del repertorio del teatro. Tre recite in programma con il maestro Sebastiano Rolli a dirigere l'Orchestra del Maggio


Firenze, 12 settembre 2019 - Sabato 14 settembre alle 20 torna sul palcoscenico del Maggio La traviata di Giuseppe Verdi con la regia di Francesco Micheli entrata a far parte del repertorio del Teatro (altre recite sabato 21 settembre alle 15:30 e martedì 24 alle 20). Sul podio il maestro Sebastiano Rolli a dirigere l'Orchestra del Maggio. Interpreti principali: Jessica Nuccio e Matteo Desole.


La traviata che va in scena in questa ripresa di settembre fa parte dell’innovativo progetto del Maggio Musicale Fiorentino firmato dal regista Francesco Micheli che ha siglato una drammaturgia che unisse i tre popolari titoli verdiani. Le tre opere Trovatore, Rigoletto e Traviata sono state messe in scena per la prima volta nel corso del mese di settembre 2018. A fare da filo rosso nella trilogia sono due elementi, il primo è un monumentale tricolore che apre la prima scena di ciascuno dei tre titoli, unito ad un impianto scenografico caratterizzato da alcune costruzioni che si ripetono, declinate e caratterizzate a seconda del contesto e i colori predominanti del verde, bianco e rosso che cambiano a seconda del titolo e il secondo elemento è il Coro, quel coro che secondo Giuseppe Verdi è un personaggio unanime che lega, che passa, che trasmigra dalle tre opere che non hanno un’unitarietà in sé ma toccano profondamente l’immaginario collettivo, unendolo nelle emozioni, a volte contrastanti, delle passioni. Il colore predominante di questa Traviata, è il bianco.

Redazione Nove da Firenze