Aggredito militante di Azione Universitaria a Novoli

Alcuni militanti della lista di destra hanno denunciato la violenza subita dal giovane ad opera di attivisti dei Collettivi


"Il sindaco Nardella condanni senza appello l'aggressione subita da un militante di Azione Universitaria questa mattina al polo universitario di Novoli. Il giovane, venti anni, avrebbe ricevuto una prognosi di 20 giorni in ospedale per la rottura dello sterno. È un fatto gravissimo e inaccettabile che si eserciti violenza contro chi sta svolgendo un'attività politica" così il capogruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo Vecchio Francesco Torselli commenta i fatti avvenuti intorno alle 13 di oggi a Novoli.

"Tre ragazzi di Azione universitaria sono stati aggrediti a Novoli dai collettivi di sinistra mentre erano impegnati in un'iniziativa di protesta contro lo sciopero dei professori: uno di loro ha riportato la frattura dello sterno con prognosi di 20 giorni. Non è accettabile che nel 2018 dei ragazzi di 20 anni non possano svolgere iniziative senza essere aggrediti. Quanto accaduto oggi a Novoli è gravissimo: il Rettore di Firenze garantisca la libertà negli spazi dell'Università oppure si dimetta. Appena il governo sarà insediato interrogherò in nuovo Ministro dell'Università sulla vicenda e lo stato di emergenza nei nostri atenei". E' quanto afferma il parlamentare di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli commentando l'episodio avvenuto oggi nella sede di via Forlanini. In quindici pseudo-studenti pensano così di imporre l'arroganza della sinistra - sottolinea Donzelli - militarizzano l'università sfruttando una storica compiacenza del potere, universitario e non, per violare sistematicamente le regole e negare spazi a chi non la pensa come loro. Quello che è accaduto oggi è inaudito: usare la violenza contro chi svolge iniziative nell'interesse degli studenti è un sopruso da condannare senza indugi - conclude Donzelli - dalle istituzioni ci aspettiamo una reazione forte".

"Venti giorni di prognosi dopo un pestaggio: questo il risultato dell'aggressione subita da un giovane all'università di Novoli, un giovane la cui 'colpa' era fare attività per la lista di Azione Universitaria. È un fatto grave e inaccettabile che nel 2018 si riproponga la violenza politica nella nostra città. Il clima politico a Firenze è irrespirabile" così il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Vecchio Jacopo Cellai. 

Redazione Nove da Firenze