Rubrica — Editoria Toscana

Abruzzo tra natura e mistero, al Caffè Letterario Le Murate di Firenze

Il 20 settembre la presentazione pubblica


Il giornalista e scrittore Domenico Rosa e l'antropologo Roberto Carlo Deri il 20 settembre alle ore 19 saranno al Caffè Letterario de Le Murate per la presentazione del libro "Avventure in Abruzzo. Tra natura e mistero".
L'incontro pubblico sarà moderato dalla giornalista Filomena d'Amico, mentre le letture saranno affidate a Silvia Zanotto.

Abruzzo terra di contrasti e di infinite certezze. All'ombra del Gran Sasso c'è un'Italia dove avventura, cultura popolare e spiritualità fanno parte di una ritualità antica intrisa di misticismo, persino preistorica. Tra le rocce che, sollevatesi al nascere dell'uomo, riscendono al mare, sopravvive la curiosità di osservare il mondo con purezza cognitiva.
Rosa e Carlo Deri conoscono bene la vita delle comunità abruzzesi, fatta di sguardi e di cenni del corpo, a volte gesti sussurrati che nel loro silenzio irrompono a stravolgere i sentimenti.

L'intimità umana è protetta dalla natura, ma al contempo viene osservata e sezionata in ogni singolo aspetto, dal più timido al più sfacciato. Nonostante l'attenzione ai particolari, il fatto che ogni storia trattenga in se' una zona inesplorata, non fa altro che rispettare quell'equilibrio invisibile che scorre tra la gente, come l'acqua del fiume tra le erbe selvatiche. 

Roberto Carlo Deri è antropologo, etnologo e scrittore. Ha pubblicato i romanzi: Londra 2060. Fra il grigio e il verde (Nocturna edizioni 2012), Luna Sheldon e la città perduta (Armando Curcio, 2014); i saggi: Altre dimensioni. Il “mistero” fra mito realtà e fantasia (Fenacom edizioni, Roma 2003), Medicine tradizionali e alternative (Fenacom edizioni, Roma 2003), Dono e mercato nel mondo del fitness (Il Ciliegio Edizioni, 2013) e Il rapporto medico paziente e l'antropologia medica (Tabula fati, Chieti 2016); e con Domenico Rosa Avventure in Abruzzo. Fra natura e mistero (Tabula fati, Chieti 2016).

Domenico Rosa, religioso, giornalista e saggista abruzzese si laurea a Firenze in Storia Contemporanea, città dove vive e lavora per circa sedici anni. Nel 2008 vince il Premio “Terra d’Abruzzo” con una ricerca sul brigantaggio post-unitario. Nel 2009 pubblica Fiume Dannunziana. Tra irredentismo e fantasia (Eclettica Edizioni, Massa). Nel 2013 la seconda edizione del saggio viene presentata al Salone Internazionale del Libro di Torino. Nel 2016 escono Pezzi. Racconti di vita, tradizioni, folklore (Tabula fati, Chieti) e Avventure in Abruzzo. Fra natura e mistero, scritto con Roberto Carlo Deri (Tabula fati, Chieti). Nel 2017 ottiene il fiorino d'oro al 'Premio Firenze - Mario Conti' con un racconto inedito sulla vita religiosa. Attualmente vive a Roma con la famiglia religiosa dei Missionari del Sacro Cuore di Gesù. Dopo aver rinnovato i voti il 15 agosto 2018 si appresta ad intraprendere il II anno di Teologia alla Pontificia Università Urbaniana.

Redazione Nove da Firenze