Stato Civile: on line i registri di numerosi comuni della Provincia di Siena


Parigi, 3 Marzo 2009– Avanza la scannerizzazione degli archivi italiani da parte del sito Internet italiano di genealogia Ancestry.it: sono ora disponibili online preziosi documenti di nascita, morte e matrimonio riguardanti numerosi comuni della Provincia di Siena. I documenti vanno dal 1866 al 1937 e contenegono ben 4,1 milioni di nomi.
Questi archivi, fruibili online per la prima volta grazie ad Ancestry.it, si trovano sotto la dicitura Siena, Toscana, Italia: Registri di Stato Civile, 1866-1937 e sono suddivisi in allegati, atti e indici di nascita, cittadinanza, matrimonio e morte e pubblicazioni di matrimonio. Sono consultabili attraverso semplici ricerche per località, tipo di documento ed anno a questo link. Ogni documento di nascita contiene la data di nascita della persona, entrambi i nomi dei genitori e specifica la professione del padre. I documenti di matrimonio, invece, con i loro allegati mostrano spesso ulteriori informazioni sugli sposi e sulle rispettive famiglie (il nome dei genitori degli sposi). Come molti potranno immaginare, trattandosi di documenti originali, essi sono tutti scritti a mano.
Facendo un salto nella storia, sappiamo infatti che nel XIX secolo c’era l’obbligo per gli sposi di fornire determinati requisiti prima della celebrazione del matrimonio. I promessi sposi dovevano consegnare certificati di nascita o battesimo, certificati di stato libero, e, se il caso, anche il certificato di morte del o della consorte. Solo dopo aver consegnato questi documenti e pubblicato il terzo annuncio di matrimonio, la coppia poteva procedere alla celebrazione. Questi allegati rappresentano quindi per i genealogisti una preziosa fonte di informazioni.
Questa collezione, ottenuta grazie ad una collaborazione con il Tribunale di Montepulciano, è la seconda di origine italiana ad essere resa disponibile online. Nel frattempo Ancestry.it si sta occupando della digitalizzazione di numerosi altri registri civili riguardanti diverse province italiane il cui lancio è previsto nel corso di quest’anno. Con la sua opera di digitalizzazione dei registri civili del Tribunale di Montepulciano, Ancestry.it offre un importante servizio alle collettività locali garantendo la preservazione e la fruizione di importanti documenti storici e facendo questo si propone di attirare sempre più Italiani a connettersi online per scoprire, passo a passo con la storia comune la storia personale dei loro antenati. Brett Lohr Bouchard, Country Manager di Ancestry.it* dichiara: “Grazie alla possibilità di consultare - direttamente da casa propria- archivi storici online, ripercorrere la storia della propria famiglia diventa un passatempo alla portata di tutti. Genealogisti e non possono cimentarsi rapidamente nella scoperta dei loro antenati e condividere le informazioni con i membri della loro famiglia.”

Redazione Nove da Firenze