Festival sulle Pari Opportunità: dal 22 novembre al 5 dicembre 2008, in 5 province della Toscana


Al via la 2° edizione del Festival sulle Pari Opportunità dal titolo COME VI PARE, PURCHE’ PARI, edizione speciale DONNE&LAVORO: un diritto e i suoi rovesci, che avrà luogo dal 22 novembre al 5 dicembre 2008, in 5 province della Toscana (Arezzo, Siena, Viareggio (LU), Pistoia e Pisa), nell’ambito della prestigiosa cornice della 9° Edizione della FESTA DELLA TOSCANA 2008, incentrata quest’anno sul tema del LAVORO.
Il Festival è realizzato dal Consiglio Regionale della Toscana e dalla Commissione Regionale Pari Opportunità, in collaborazione con dell’Associazione Culturale FAC. TOTUM ART, che ha ideato e curato il progetto.
La 2° edizione del Festival è dedicata al lavoro, perché nonostante il mercato del lavoro della Toscana sia sempre più rosa, con una occupazione femminile che cresce costantemente e continua a rappresentare uno dei fattori trainanti dell’occupazione, la partecipazione femminile al lavoro continua a presentarsi su valori molto più bassi rispetto a quella maschile e a contenere elementi di instabilità e discontinuità, connessi alle esigenze di conciliazione tra vita familiare e professionale.
Anche questa seconda edizione, si caratterizza come vero e proprio evento di rilevanza nazionale, proponendosi di mettere in relazione sulle tematiche del lavoro le donne della politica, delle istituzioni, dell’economia, dell’associazionismo, della cultura e dello spettacolo, in una formula di rappresentazione e partecipazione originale ed innovativa: si prevede la realizzazione degli appuntamenti di riflessione e spettacolo direttamente negli ambienti di lavoro, in spazi curati ed allestiti per l’occasione, adibiti con palcoscenici e platee, ad accogliere un pubblico di spettatori. Nei luoghi di impresa, si realizzeranno iniziative in cui si articolano: performances artistiche (con il coinvolgimento di significative artiste nazionali), confronto con importanti politici nazionali (Ministri, Rappresentati delle Istituzionali Nazionali e Regionali) testimonianze di autrici, giornaliste, personalità del mondo dello spettacolo e della cultura, imprenditrici.
Le imprese individuate, partecipano e collaborano a pieno titolo nella realizzazione dell’evento. Obiettivo comune per le imprese, è il coinvolgimento diretto dei propri dipendenti nella realizzazione e promozione di eventi culturali in azienda.
Le tante ospiti, protagoniste del festival, sono legate da un comune impegno nel mondo del lavoro, che ha rappresentato per le donne uno strumento fondamentale di emancipazione: si parlerà di lavoro e di altri temi importanti non dimenticando di farlo anche con ironia, un’altra faccia importante della sensibilità femminile e cifra di conduzione del Festival.
Molti gli ospiti in programma nel corso dei cinque appuntamenti, in rappresentanza dei Ministeri del Lavoro; dell’Istruzione; del Dipartimento delle Pari Opportunità. I rappresentanti del Consiglio Regionale Toscano, della Regione Toscana; le Consigliere Regionali dei territori coinvolti, i rappresentanti delle Istituzioni Locali (Sindaci e Presidenti delle Province), nonché alcune deputate e senatrici del parlamento Italiano: Susanna Cenni, Vittoria Franco, Paola Pelino, Monica Faenzi.
Presenti anche i rappresentanti regionali e nazionali di CNA, Confcommercio, Confindustria, Fidapa; delle rappresentanze Sindacali CGIL, CISL, UIL; delle Associazioni Internazionali a favore del Microcredito e della cooperazione solidale.
Molte anche le donne del mondo della cultura e le artiste coinvolte in questa edizione: Tiziana Ferrario, Carmen Lasorella, Donatella Diamanti, Michela Murgia, Veronica Pivetti, Carolina Morace, Amanda Sandrelli, Katia Beni, Sonia Grassi, Erina Maria Lo Presti, Cinzia Leone, Anna Meacci, Isabella Ragonese.
Così come per la 1° Edizione, la 2° edizione del progetto culturale/festival è dedicato alla lotta contro le discriminazioni basate sul genere, sulla razza, sull’origine etnica, sulla religione, sulla diversità di opinione, sulla disabilità, sull’età, sugli orientamenti sessuali. Una iniziativa finalizzata a rendere tutti i cittadini e tutte le cittadine più consapevoli del proprio “diritto di godere di un uguale trattamento e di vivere una vita libera da qualsiasi discriminazione”.
Di grande rilevanza, si preannuncia l’ appuntamento del 25 novembre a Pistoia, GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE e CONTRASTO MGF, organizzata in collaborazione con la Provincia di Pistoia e l’Associzione NOSOTRAS per i diritti delle immigrate, e che vede presenti le rappresentanti di campagne nazionali ed internazionali, il dipartimento Pari Opportunità ed il Ministero dell’Istruzione, nonché il sostegno delle Associazioni: EMERGENCY, AMNESTY INTERNATIONAL, ARTEMISIA, con postazioni e materiali informativi sulle campagne CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

Redazione Nove da Firenze