Vendemmia 2008: servizi online sullo stato di maturazione delle viti


Firenze, 28 agosto 2008- Momento ottimale di maturazione delle uve e condizioni meteo climatiche. Sono i due tipi di informazioni che l’Arsia, avvicinandosi la vendemmia, mette a disposizione dei viticoltori per facilitare il loro lavoro, consentendo la programmazione e l’ottimizzazione delle operazione di raccolta delle uve.
Info meteo climatiche: L’Agenzia, al fine di fornire un supporto informativo di tipo più prettamente meteoclimatico agli operatori viticoli durante la vendemmia, attiverà anche quest’anno, in veste rinnovata, il “Servizio informativo per la Vendemmia”, costituito da elaborazioni e dati registrati dal sistema di rilevamento meteo e da informazioni previsionali valide nel breve e medio termine (fino a 7 giorni).
Per tutte le aree viticole regionali: La principale novità del Servizio è che le informazioni fornite avranno validità per tutte le aree viticole regionali: non solo delle 7 zone D.O.C.G. (Chianti, Chianti Classico, Carmignano, Vernaccia di San Gimignano, Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano e Morellino di Scansano) ma anche quello delle restanti 37 zone D.O.C. Altre novità interessanti rispetto al 2007 saranno la possibilità di accesso diretto alle informazioni da parte degli utenti tramite il Consorzio di tutela o area di pregio di appartenenza e quella di potere fruire gratuitamente e senza restrizioni di accesso di tutti i dati ed informazioni elaborate.
L’annata viticola 2008 è decorsa senza grandi problemi per la coltura. Dal punto di vista fitosanitario i consueti attacchi di peronospora quest’anno si sono sviluppati tardivamente limitandosi ad attaccare il grappolo, attacchi che in genere sono stati neutralizzati efficacemente dai viticoltori. A differenza degli altri anni le infezioni di oidio sono state irrilevanti mentre si sono notate infestazioni di tignoletta della vite diffuse a macchia di leopardo sul territorio regionale, infine nelle ultime settimane in alcuni vigneti si sono presentati attacchi di acaro giallo. In tutti questi casi il ricorso a strategie di protezione biologica o convenzionale hanno limitato i danni alla coltura. Ad oggi la qualità delle uve risulta generalmente buona: se in fase di maturazione non si verificheranno piogge in grado di favorire lo sviluppo di infezioni di muffa grigia, la vendemmia 2008 si presenta sotto buoni auspici.

Redazione Nove da Firenze