Funerali dei quattro bambini morti nell’incendio di Pian di Rota


Livorno, 11 settembre 2007 – Livorno si prepara ad accogliere le famiglie rom che arriveranno in città per i funerali dei quattro bambini morti nell’incendio di Pian di Rota. Dopo sopralluoghi ed incontri con la Prefettura, la Questura, le associazioni di volontariato ed i mediatori culturali che seguono le comunità rom in Toscana, il Comune da questa mattina è già all’opera per attrezzare un’area situata lungo la via del Levante, una zona non lontana dal centro cittadino, che diventerà il punto di riferimento per tutti i rom che giungeranno in città: si prevedono circa 60 familiari che arriveranno giovedì pomeriggio in treno, più altri 100/ 140 che giungeranno con i propri mezzi ( roulottes,camper, ecc.). Da questa mattina , su incarico del Comune, l’Aamps ( l’azienda che si occupa dei servizi ambientali) ha cominciato le operazioni di pulizia dell’area ed in giornata una ditta specializzata provvederà allo sfalcio dell’erba. Su quest’area saranno poi installate tende per ospitare i familiari, adeguati servizi igienici e garantito un servizio di ristorazione, dal momento dell’arrivo in città fino alla partenza, prevista per la mattina di sabato.
A disposizione delle famiglie rom anche un servizio navetta per gli spostamenti dalla stazione ferroviaria fino all’area attrezzata, e successivamente per raggiungere la cattedrale, dove, alle ore 11 di venerdì , si svolgeranno le esequie secondo il rito funebre ortodosso. Le piccole salme saranno poi tumulate nel cimitero comunale dei Lupi.

Le autorità presenti
In occasione dei funerali saranno a Livorno rappresentanti dello Stato della Romania. Il reggente dell’ambasciatore rumeno in Italia, Radu Orumba, ha infatti annunciato all’amministrazione comunale la presenza del sottosegretario di Stato rumeno, Gruia Bumbu, presidente dell’agenzia nazionale per i rom, che sarà accompagnato dal console Kosmin Dunitrescu.
Hanno inoltre comunicato la loro partecipazione, l’assessore regionale Massimo Toschi, il vicepresidente del Consiglio regionale, Alessandro Starnini, e l’assessore alle politiche sociale della Provincia di Pisa, Manola Guazzino. Tutte presenti le massime autorità cittadine.

Il Lutto cittadino
Come deciso dalla Giunta comunale il giorno stesso della tragedia, venerdì a Livorno sarà giornata di “Lutto cittadino”. Alle 11.00 il campanone del Palazzo comunale suonerà a morto e sarà osservato un minuto di silenzio.
Il sindaco Alessandro Cosimi ha anche inviato alle categorie economiche della città una lettera personale con la quale invita commercianti, artigiani, industriali e cooperative a trovare forme, tra loro concordate, di partecipazione al lutto.

Redazione Nove da Firenze