Notte Bianca livornese il 21 luglio prossimo


Livorno, 12 giugno 2007 - Aperitivo, e magari anche la cena, in una delle piazze dei quartieri più popolari,assaggiando la vera cucina livornese; poi accompagnati dalle note travolgenti di una banda, tutti verso il porto mediceo dove ci aspetta uno spettacolo unico, per colori, atmosfera, partecipazione: la riedizione del seicentesco Palio dell’Antenna. Comincerà così la Notte Bianca livornese in programma il 21 luglio prossimo. Dopo il successo dello scorso anno, Livorno propone ancora una Notte Bianca all’insegna della musica, dello spettacolo, della voglia di stare insieme. Tanti gli eventi in cartellone che animeranno tutta la città: il centro, il lungomare, il porto ma anche i quartieri periferici e perfino le colline. Caratteristica di questa edizione sarà infatti proprio il coinvolgimento dell’intera città , una straordinaria occasione di festa e promozione per tutto il territorio. Si parte alle 19.30 dai quartieri fuori centro, dal quartiere nord di Fiorentina ( i suoi cortili popolari hanno fatto da sfondo al film Ovo Sodo di Paolo Virzì) ma anche a sud della città, nei quartieri di Antignano ed Ardenza con cene in strada, tavolate collettive ed aperitivi aspettando…..la Notte Bianca. Le bande musicali faranno da collegamento tra la periferia e il centro e, dopo aver riempito di musica le zone periferiche, trascineranno i cittadini nel cuore della festa vera e propria. L’apertura ufficiale della Notte Bianca sarà alle 22 nella darsena del Porto Mediceo con il Palio dell’Antenna: 15 minuti di spettacolare gara remiera, accompagnata dalle sirene dei rimorchiatori, ed in grado si richiamare un pubblico foltissimo e “delirante”. Alle 23, in piazza della Repubblica (poco distante dal porto) si terrà uno spettacolo comico e a mezzanotte grandi fuochi d’artificio dalla Fortezza Nuova. A seguire (fino alle 1.30), sempre in piazza della Repubblica, appuntamento con i Rezophonic (progetto itinerante che coinvolge oltre settanta musicisti del panorama alternativo musicale tra cui i Bluevertigo, i Negramaro, Le Vibrazioni). La festa continua intanto sul lungomare, sugli stabilimenti balneari, alle “Baracchine”, alla Rotonda di Ardenza (destinata ai gruppi rock; a Livorno ce ne sono tanti) e alla Terrazza Mascagni, la scenografica “scacchiera” affacciata sul mare che farà da palcoscenico per spettacoli di musica, animazione e ballo.
Nella notte rimarranno aperte le Chiese della città (Santa Caterina esporrà la Pala del Vasari recentemente restaurata), i musei (Villa Mimbelli aprirà le porte con le grandi tele di Giovanni Fattori), i teatri, i negozi.
Spazio anche alla gastronomia labronica con cartoccio di frittura di pesce e “cozzata” nel Porto Mediceo mentre in piazza della Repubblica un maxi forno a legna sfornerà per tutta la notte la famosa “torta” di ceci da gustare scottante e spolverata di pepe.
La Notte Bianca è promossa e coordinata dal Comune di Livorno. Sponsor ufficiale della manifestazione la Cooperativa sociale Quadrifoglio S.c.s. Onlus di Pinerolo (Torino).

Redazione Nove da Firenze