Calcio: la Fiorentina sconfitta ad Ascoli con un pesante 4-0


Ascoli: Micillo, Martinelli, Brevi, De Martis, Savini, Antonelli, Cristiano, Fontana, La Vista, Mastronunzio ( 46' Di Venanzio), Pià.
Non entrati: Coppola, Zoppetti, Speranza, Favasuli, Sosa, Ferraro.
All. Ammazzalorso

Fiorentina: Cejas, Maggio, Bacis, Lucarelli, Cherubini, Andreotti ( 60' Soncin), Ariatti, Scaglia ( 60' Maspero), Di Livio, Riganò, Graffiedi.
Non entrati: Ivan, Ripa, Helguera, Manfredini.
All. Cavasin

Arbitro Nucini di Bergamo

Marcatori: 42' Fontana (rig.)(A) 57' Pià (A)65' Pià (A( 71' Fontana (A).

Ammoniti: Cristiano (A) Bacis (F) La Vista (A) Di Venanzio (A).

Nuova sconfitta dei viola, superati ad Ascoli con un secco 4-0. Il primo tempo ha visto i viola giocare fino al 42°, quando Cherubini ha causato un calcio di rigore a favore dei padroni di casa, poi trasformato da Fontana.
La ripresa è stata invece l’ennesimo copione della squadra senza idee, senza voglia e senza cuore (stavolta) già vista a Palermo e a Salerno. Con l’aggravante di avere davanti un non irresistibile Ascoli.
Adesso comincerà una settimana di grandi polemiche e di tensioni. Soprattutto per Alberto Cavasin, tornato nuovamente sulla graticola dopo una sconfitta così umiliante.
Nel dopo partita Lucchesi ha confermato pienamente i programmi della società, rimarcando la massima fiducia da parte della società nei confronti dell’allenatore.
Ma è certo che nei prossimi giorni si leverà alto il malumore della tifoseria viola, più per amarezza dovuta al comportamento di alcuni giocatori che per la voglia di cambiare il tecnico. Difficile dargli torto.
Alessandro Signorini

Redazione Nove da Firenze