Rubrica — Editoria Toscana

A Lorenzo Colantoni il Premio Tutino Giornalista 2016

IV° edizione del premio giornalistico in memoria del fondatore dell’Archivio dei diari


Un birraio in fuga da uno sceriffo omicida in Ecuador fino alle Highlands più sperdute. Sir Rocco Forte, uno dei più famosi hotelier al mondo. La storia d’amore di un prigioniero di guerra alle Orcadi […]. La comunità con la più grande concentrazione di italiani nel Regno Unito, e che ancora vive come fosse in Campania o Puglia. Uno degli ingegneri più importanti al lavoro del nuovo Mars Rover, e che lo fa vestito come un dandy del diciannovesimo secolo. Queste, e molte altre, sono le storie di “Italians and the UK”.

Storie che raccontano la vita degli italiani di ieri e di oggi nel Regno Unito. Storie di migranti, spesso di successo, che hanno creato legami stretti e profondi con la terra che li ha accolti. “Italians and the UK” è un progetto realizzato in collaborazione con National Geographic Italia e con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Un progetto da cui è nato un libro, un web documentary, un reportage. Un progetto che ha portato alla ribalta tutto il talento di Lorenzo Colantoni, vincitore del “Premio Tutino Giornalista 2016”.

Collaboratore dell’Espresso e di Limes, voce di Radio Bullets, ricercatore per l’Istituto Affari Internazionali (IAI) di Roma, per realizzare “Italians and the UK” Lorenzo è sceso per strada. Ha viaggiato, è andato sui luoghi, ha incontrato le persone, facendo loro domande e ponendole a se stesso. Ha ricercato, scovato e fatto affiorare storie di persone comuni e straordinarie, profili emblematici del tempo in cui viviamo. Ha dato vita a un lavoro dall’altissimo contenuto autobiografico. Lo ha comunicato attraverso tutti i media disponibili sul mercato, dai più tradizionali ai più innovativi. Ha fatto tutto quello che, per l’Archivio dei diari, serve per essere un ideale “Premio Tutino Giornalista”.

Sono decine di storie che parlano di creatività, duro lavoro e cooperazione. È una raccolta di storie d’amore, dal grande nulla delle Highlands alle torri della City e gli artisti dell’East End di Londra. È un viaggio attraverso il tempo, dalla prima migrazione di massa alla fine del 1800 fino ai giorni nostri, e nello spazio, dalla punta nord delle Orcadi fino all’isola di Wight sulla Manica.

Il riconoscimento, istituito dall'Archivio dei diari nel 2013 in memoria del suo fondatore Saverio Tutino, viene attribuito dalla direzione artistica del Premio Pieve e sarà consegnato da Gloria Argelès, moglie di Tutino, venerdì 16 settembre, durante la 32° edizione del Premio Pieve Saverio Tutino, a Pieve Santo Stefano (Arezzo).

Il giornalista dell'Espresso Pier Vittorio Buffa e Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra, scrittrice e conduttrice di Radio Bullets, presenteranno il lavoro di Colantoni e daranno vita a un dibattito sullo stato dell'arte del giornalismo.

Lorenzo Colantoni è il quarto giornalista a ricevere il riconoscimento, succede a Nicolò Giraldi, Giulia Bosetti e Francesca Borri.

Redazione Nove da Firenze