Rubrica — Editoria Toscana

12^ Festa del Libro di Montereggio, Paese dei Librai dal 22 al 30 agosto

Qui nel '500 un pugno di montanari inventò un nuovo mestiere, il libraio. Da qui partirono i primi librai ambulanti che, di Stato in Stato, offrivano almanacchi, lunari e spesso libri "proibiti". Ben presto da venditori ambulanti con la gerla in spalla, diventarono bancarellai, fino a che alcuni di loro aprirono delle vere librerie, tanto che nella metà del secolo scorso (periodo in cui nacque il Premio Bancarella) la realtà dei "librai di Montereggio" raggiunge l'apice. Da allora, tutte le vie di Montereggio sono intitolate a editori


Montereggio, protagonista di una delle tante e antiche storie italiane, con i suoi famosi “librai”, (non è un caso che il paese, unico in Italia, sia stato inserito nel circuito internazionale delle Book Town, fondato dall’inglese Richard Booth), si prepara ad ospitare la 12a edizione della Festa del Libro, prevista dal 22 al 30 agosto nelle vie del vecchio borgo.

Anche quest’anno, la sfida di Montereggio è doppia, e ha a che vedere non solo con le perenni difficoltà del mercato librario, ma anche con le avversità della natura: l’alluvione del 2011 ha messo fuori uso la strada principale che collega in un quarto d’ora il paese a Mulazzo, e occorre percorrerne una più lunga anche se con scorci di paesaggio molto belli. Nonostante ciò centinaia, forse migliaia di persone hanno affrontato in questi quattro anni una strada un po’ tortuosa pur di assistere ai dibattiti. E questa è la prova migliore che l’idea nata dieci anni fa, quando venne ideata e realizzata la prima Festa del Libro, è ancora valida. Perché non è una qualsiasi festa di paese ma è un evento/incontro con un tema ben preciso, cioè il libro, ed è l’ennesima riprova che il turismo culturale è la via maestra per valorizzare le enormi risorse storiche della Lunigiana e dell’Italia. Con il turismo enogastronomico rappresenta uno dei settori in maggior crescita dell’economia nazionale. E il territorio italiano questo soprattutto ha da vendere e per questo va trattato bene.

Gli incontri inizieranno sabato 22 alle ore 19,00 con Fabio Genovesi, vincitore del Premio Strega Giovani 2015, di cui verrà presentato “Chi manda le onde del mare”, libro ambientato in Versilia che, come si legge in una recensione di Huffingtone Post “… è uno tsunami di emozioni: lo inizi a leggere e nel giro di poche pagine ti crea dipendenza perché vuoi subito capire e scoprire cosa succederà nelle successive”.

Seguirà Gherardo Colombo, giudice milanese noto anche per le inchieste P2, Ambrosoli, Mani pulite, che alle ore 21 parlerà del suo libro “Lettera a un figlio su Mani pulite”.

Domenica 23, alle 18,00, ci sarà l’incontro con Isabella Bossi Fedrigotti, giornalista e scrittrice, da anni collaboratrice del “Corriere della Sera”, vincitrice del Premio Campiello nel 1991, che ci parlerà di “Quando il mondo era in ordine”.

Dopo un giorno di riposo, come in tutte le grandi kermesse, la Festa riparte martedì 25 alle 19,00 con Marco Ciardi e il suo “Galileo & Harry Potter. La magia può aiutare la scienza?”.Cosa possono avere in comune Galileo Galilei, l’emblema della scienza moderna, e Harry Potter, il maghetto uscito dalla penna di J. K. Rowling? Provate a scoprirlo in questo viaggio ai confini tra scienza, magia e fantasia…

Alle ore 21,00 il grande Dario Vergassola converserà sul suo ultimo libro “La ballata delle acciughe, racconto ambientato nella periferia di La Spezia e popolato di personaggi strani, buffi, a volte ridicoli ma anche molto realistici, pieni di paure, piccole e grandi manie, problemi quotidiani ed esistenziali.

Il 26 (ore 21,00) Giuseppe Benelli presenta “Dante in Lunigiana negli Ex Libris” di Massimo Bottolla e Giuliano Adorni presenta “La gioia di uccidere” di Gerolamo Lazzeri. Coordina l’incontro Riccardo Boggi.

Manuela Dviri incontrerà il pubblico giovedì 27 alle 21,00. Nata a Padova, vive in Israele, a Tel Aviv, ma trascorre periodi in Italia, in Toscana. Dopo la morte nel 1998 del figlio Ioni mentre prestava servizio nell’esercito israeliano, si è impegnata attivamente per la pace esprimendo il suo dissenso alla politica del governo. Ha fondato all’interno del Centro Peres per la pace il progetto “Saving Children”. Collabora con varie testate israeliane e con il “Corriere della Sera”, “La Gazzetta dello Sport”, “Gq”, “Traveller” e “Vanity Fair”. Racconta in “Un mondo senza noila storia delle sue famiglie d’origine.

Appuntamento fra i più importanti con le classifiche dei libri più venduti: Venerdì 28 alle 19,00 Andrea Vitali converserà su “Le belle Cece(Con Andrea Camilleri, Vitali è l’autore italiano più prolifico. Bruno Quaranta, ttL – La Stampa). Nel 2006 ha vinto il Premio Bancarella con il romanzo La figlia del Podestà. Oltre ad essere autore assai prolifico, svolge normalmente la sua attività di medico di base a Bellano.

Alle 21,00 incontro con Maurizio Maggiani e con il suo nuovissimo libro (in uscita nazionale da Feltrinelli il 27 agosto) “Il Romanzo della Nazione. Ci sarà l’emozione di sfogliare con lui le prime copie ancora fresche di stampa.

Già in passato la Festa del Libro di Montereggio fu sede di un’anteprima nazionale: quella del quotidiano IL FATTO QUOTIDIANO, con Travaglio e Padellaro, nel 2009 e, a quanto ci risulta, portò fortuna!

Sabato 29 alle 18,00 l’On. Corrado Passera, già Ministro dello Sviluppo economico, sarà intervistato sul suo ultimo libro “IO SIAMO. Insieme per costruire un’Italia migliore.

Alle 21,00 il Sen. Luigi Manconi, presidente della commissione per i Diritti Umani del Senato, parlerà di carceri e diritti umani, illustrando il libro Abolire il carcere, sul quale Gustavo Zagrebelsky ha commentato: “non ci appare stupefacente che in tanti secoli l’umanità che ha fatto tanti progressi in tanti campi delle relazioni sociali non sia riuscita a immaginare nulla di diverso da gabbie, sbarre, celle dietro le quali rinchiudere i propri simili come animali feroci?”.

Il Silent Boook Contest 2015,arrivato quest’anno alla seconda edizione, concluderà il ciclo degli incontri Domenica 30 agosto alle ore 17,00: un prestigioso premio internazionale per il libro illustrato e senza parole. Il libro premiato quest’anno, “Mentre tu dormi” dell’autrice argentina Mariana Ruiz Johnson, viene presentato in anteprima a Montereggio dopo la selezione che si è svolta a Bologna durante la Children’s Book Fair. I libri vincitori della selezione saranno esposti nella mostra allestita nella chiesa di S. Apollinare. Saranno presenti alla cerimonia di premiazione gli autori e i membri della giuria del premio.

Da osservatori attenti e membri della TRIBÙ DEL LIBRO ci sembra un programma ricco di contenuti e forse tra i migliori degli ultimi anni. Buone serate e buoni affari con il mercato dei libri rari, nuovi e usati che aprirà tutti i giorni dalle ore 17,00.

Redazione Nove da Firenze