Rubrica — LifeStyle

Wally 1925: le Erbe di San Giovanni

Una fragranza dedicata alla festa di Firenze


Wally 1925 ha dedicato a San Giovanni una fragranza che si chiama proprio "Erbe di San Giovanni".

Secondo un’antica leggenda la notte di San Giovanni, è la notte in cui il Sole si ferma per sposare la Luna, l’ultima notte del solstizio d’estate (dal latino sol-stĭtĭum, composto da sōl, “Sole”, e sistĕre, “fermarsi”), è la notte più corta dell’anno, la luce vince sulle tenebre. Quella notte si devono raccogliere le erbe nuove che solo quella notte, sono arricchite di virtù che le rendono magiche.

“Il sole raggiunge il 23 Giugno il punto più alto: la notte di San Giovanni è il tempo in cui i pianeti ed i segni zodiacali concorrono a caricare di virtù le pietre e le erbe. È una notte magica, la notte dell’impossibile, la notte dei prodigi.”

Le erbe raccolte, messe in un bacile colmo d’acqua, lasciato alla luce della luna, hanno il potere di aumentare la bellezza e di tenere lontane le avversità. Come l’Iperico per garantire sonni sereni, la Menta che assicura lunga vita; il Rosmarino, tiene lontane le streghe e le calamità; la Lavanda che protegge tutta la famiglia. Nell’essenza Erbe di San Giovanni, della collezione “Le vie aromatiche” di Wally 1925, Iperico, Menta, Rosmarino e Lavanda sono miscelate, accompagnate e aromatizzate da Arancia, Begamotto, Timo, Maggiorana, Gelsomino… per dare sensazioni fresche, speziate e fiorite. Si tramanda così la magia della notte del solstizio, con le Erbe di San Giovanni a protezione delle nostre case.

Redazione Nove da Firenze