Rubrica — Spettacolo

Vocal Blue Trains, “Scena unita” a Firenze

Lorenzo Baglioni (ph Rella)

Il ringraziamento di Mirco Rufilli (Consigliere delegato alla valorizzazione della fiorentinità)


“È nata una bella iniziativa grazie ad uno dei cori più significativi che abbiamo in città: i Vocal Blue Trains. L’iniziativa si chiama “VBT e Friends”, è patrocinata dal Comune e consiste nella collaborazione tra il coro polifonico fondato e diretto da Alessandro Gerini e molti artisti fiorentini e non – spiega il consigliere delegato dal sindaco per la valorizzazione della fiorentinità Mirco Rufilli – artisti come Cecco e Cipo, Giacomo Voli, Lorenzo Baglioni, Maurizio Marchini, Matteo Becucci, Matteo Ratti, Mya Fracassini, Nadia Guelfi, Paul Phoenix, Silvia Querci, Street Clerks e Yaser che insieme cantano una rivisitazione della canzone di John Lennon: “Imagine”.

Questi artisti cantano insieme per sostenere e promuovere l’iniziativa nazionale “Scena unita” il fondo di solidarietà per il settore della musica e dello spettacolo promosso da Cesvi, La Musica che Gira e Music Innovation Hub e che vede la partecipazione di oltre 100 artisti da Diodato ad Achille Lauro, da Ghemitaz a Ghali e Carlo Verdone, Brunori SAS, Caparezza fino a Vasco Rossi e ai nostri Vocal Blue Trains.

L’obiettivo di “Scena Unita” è quella di costruire un’opera di aiuto e supporto in cui gli artisti famosi, si mettono a disposizione per i lavoratori del mondo dello spettacolo.

È fuori dubbio – prosegue il consigliere Mirco Rufilli – che il mondo dello spettacolo sia uno dei settori più colpiti da questa pandemia. Un settore che ha visto sia la mancanza dei grandi spettacoli che hanno una filiera importante con migliaia di lavoratori ma anche la mancanza dei piccoli club della città e di quei luoghi che ogni anno danno spazio a centinaia di nostri musicisti che di questo vivono.

E allora, in un periodo di grande sofferenza come quello che stiamo vivendo, è bello che da Firenze, grazie ai nostri Vocal Blue Trains, arrivi un segnale importante di sostegno a questo progetto e a tutto il mondo dello spettacolo.

Imagine forse è il brano che più di tutti rappresenta la voglia di sognare un mondo diverso, un futuro fatto di speranza, speranza che mai come in questo momento sembra davvero necessaria.

Domani, martedì 22 dicembre, la canzone uscirà sui canali social dei Vocal Blue Trains, ma è già possibile ascoltare l’anteprima, mentre sul sito ufficiale di Scena Unita, https://scenaunita.org/ è possibile trovare il modo per sostenere questa iniziativa donando oppure, se si è musicisti il modo con cui partecipare al bando.

Voglio ringraziare davvero i Vocal Blue Trains e tutti gli artisti che si sono dedicati a questa iniziativa – conclude il consigliere delegato alla valorizzazione della fiorentinità Mirco Rufilli – perché Firenze dimostra ancora una volta sensibilità e attenzione ad un settore che a volte purtroppo non viene visto come un lavoro ma solo come intrattenimento, ma la musica e il mondo dello spettacolo sono lavoro e linfa vitale per tutti noi”. (s.spa.)

Link all’anteprima; https://www.youtube.com/watch?v=XgdvJNofNwI

Redazione Nove da Firenze