Vitalizi ex consiglieri regionali, cade il divieto di cumulo

Potranno essere sommati a quelli parlamentari. La Toscana recepisce l'intesa sottoscritta a livello nazionale. Il M5S presenterà emendamenti


Firenze, 22 mag. - Sui vitalizi degli ex consiglieri regionali la Toscana recepisce l'intesa sottoscritta in sede di conferenza Stato-Regioni lo scorso 3 aprile. Oggi è arrivato il primo via libera a maggioranza in commissione Affari istituzionali del Consiglio regionale alla proposta di legge firmata da Eugenio Giani, Lucia De Robertis e Antonio Mazzeo (Pd). I vitalizi verranno ricalcolati col metodo contributivo puro, prevedendo tuttavia delle clausole di salvaguardia in modo da scongiurare che il taglio dell'assegno superi il 30% dell'importo inizialmente spettante agli ex consiglieri. Sparisce il divieto di cumulo fra vitalizi regionali e parlamentari. L'aula dell'assemblea toscana esaminerà il testo nella prossima seduta.

Intanto il M5S con Gabriele Bianchi annuncia l'intenzione di presentare degli emendamenti, mentre Forza Italia e Partito democratico sottolineano l'importanza di rispettare i patti siglati a livello nazionale e parlano di legge da approvare così come è stata formulata.

Redazione Nove da Firenze