Violenza domestica: una denuncia a Siena

La Polizia interviene su segnalazione della moglie


In provincia di Siena una donna, dopo i continui maltrattamenti subiti, ha denunciato il marito che è stato allontanato da casa con il divieto di avvicinamento ai familiari. La vittima, dopo anni di sottomissioni, violenze, atteggiamenti vessatori e denigratori da parte del convivente, ha trovato la forza di raccontare tutto ai poliziotti del Commissariato di Poggibonsi. A loro ha riferito dei continui maltrattamenti, di liti furibonde e lesioni causate da calci, pugni e dall’utilizzo di oggetti contundenti. Tutto ciò sopportato in silenzio per la dipendenza economica dal marito, per paura di ritorsioni fisiche e psicologiche e per proteggere il benessere psico-fisico del figlio. Dopo l’intervento della Polizia la vittima e il figlio minorenne hanno trovato rifugio presso un domicilio protetto.

La Polizia di Stato, da sempre vicina alle persone più vulnerabili e indifese con campagne di sensibilizzazione e attività di prevenzione, invita le vittime di violenza a denunciare sempre i maltrattamenti subiti superando paure e diffidenze. La denuncia può essere fatta anche tramite l’App della Polizia di Stato “YouPol”, recentemente implementata per dare la possibilità di segnalare anche i reati di violenza domestica.

Redazione Nove da Firenze