Via Serragli, Forza Italia: “Esenzione al 100% di Cosap e Tari ai commercianti”

Sui cantieri infiniti Jacopo Cellai, Domenico Caporale, Davide Bisconti, Claudio De Santi e Riccardo Pretolani: “Se i lavori accumulano più di tre mesi di ritardo niente dev'essere dovuto al Comune”. La replica del capogruppo Pd Armentano: “Agevolazioni esistono, Comune le ha messe in campo da tempo”


Esenzione del 100% di Cosap e Tari per i commercianti danneggiati da cantieri stradali che accumulino più di tre mesi di ritardo rispetto ai tempi programmati. È quanto chiede una proposta di delibera di Forza Italia a Palazzo Vecchio.

Oggi, nel corso di una conferenza stampa in via de'Serragli ne hanno parlato il capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai insieme al coordinamento comunale di Forza Italia: Domenico Caporale consigliere quartiere 1, Davide Bisconti capogruppo quartiere 4, Claudio De Santi responsabile dipartimenti e Riccardo Pretolani responsabile commercio. “Qui i lavori iniziati a giugno 2018 che dovevano durare 10 mesi sono ancora in corso a febbraio 2020 – hanno attaccato gli esponenti azzurri –. Attualmente, dopo una lunga battaglia in consiglio comunale, la maggioranza PD che sostiene Nardella ha stabilito che le agevolazioni fiscali scattino, nella misura del 50% di sconto su Cosap e Tari, per quei commercianti che si trovino lungo cantieri che durano oltre i sei mesi. Peccato che nel 2019 lo sconto sia stato solo del 30% perché in bilancio non erano stati inseriti i fondi necessari”.

“Noi chiediamo innanzitutto – sottolinea Cellai – che per la parte di strada ancora da completare si proceda ad applicare il 50% di sconto. Inoltre, con una proposta di delibera, chiediamo che da ora in avanti, tutti i commercianti che subiscano ritardi nei cantieri di oltre tre mesi si vedano riconosciuta l'esenzione del 100% su Cosap e Tari”.

“Comprendiamo che la campagna elettorale per le regionali si avvicina e c’è chi cerca costantemente occasioni per avere visibilità. Ma su questo tema Forza Italia non ci coglie alla sprovvista. Siamo una delle poche città che ha valutato necessario mitigare le difficoltà delle attività commerciali situate lungo cantieri attraverso sgravi fiscali. Non è un obbligo di legge eppure il Comune ha ritenuto opportuno mettere in campo agevolazioni del 30% su Tari e Cosap 2019 per i commercianti di via de’ Serragli. Agevolazioni che abbiamo ritenuto congrue rispetto al fisiologico calo di lavoro legato ai cantieri, una risposta adeguata, insomma, alle difficoltà temporanee vissute dalle attività e, come in questo caso, finalizzate alla riqualificazione della strada e dei sottoservizi. Siamo sicuri che i commercianti e le categorie siano ben consapevoli dell’attenzione che questa amministrazione mette in campo per le loro esigenze” ribatte Nicola Armentano, capogruppo Pd a Palazzo Vecchio, replicando a Forza Italia.

Redazione Nove da Firenze