Rubrica — L'Amministratore Risponde

Variazione dei millesimi per cambio destinazione d'uso

Nel condominio ha aperto un albergo, a cui viene applicato un coefficiente di 1,5 per le spese


Buongiorno dott. Marco Suisola,

le vorrei chiedere cortesemente un parere su un problema sorto nel mio condominio. Da un paio di anni nel mio condominio, zona Novoli Firenze, hanno aperto un albergo e dopo una lotta non indifferente siamo riusciti a far applicare un coefficiente di 1,5 per le spese condominiali dello stesso, coefficiente non spiegato al condominio. Questo ha portato una variazione dei millesimi a 1050,131, invece di mille millesimi.

Le mie domande sono le seguenti:

  1. Questi 1050, 131 devono essere applicati solo per la ripartizione delle spese oppure vanno applicati anche nella normale gestione? Mi spiego: per indire una riunione, per rendere valida una assemblea, per decidere se l’assemblea ha la maggioranza, il calcolo deve essere fatto su 501 millesimi oppure 526 millesimi? Il nostro amministratore ha reso nulle le ultime due assemblee per mancanza di millesimi perché non abbiamo raggiunto 526. Secondo me su questo dovrebbe rimanere il calcolo su mille millesimi, sul calcolo delle spese va bene il 1050,131.
  2. Secondo il nostro amministratore, le spese delle fognature, non vanno calcolate sui millesimi, ma devono pagare un forfettario pari al 30% di aumento, non saprei da dove deduce questa percentuale.

La ringrazio anticipatamente.

Distinti saluti

Mauro

Salve,

a seguito della modifica della tabelle millesimali, queste devono essere soggette ad approvazione dell'assemblea di condominio e ri-proporzionate a mille per evitare qualsiasi fraintendimento. Inoltre dovranno essere applicate per ripartire tutte le spese generali, compresa la vuotatura della fossa biologica, salvo che vi sia un'altra tabella specifica.

Nella speranza di essere stato chiaro porgo con l'occasione distinti saluti

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Il dottor Marco Suisola, svolge l’attività di Amministratore di Condominio a livello professionale dal 1999. Laureato presso l'Università di Firenze, è esperto giuridico immobiliare. Associato alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confartamministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale ed una formazione in diritto condominiale presso l’Università di Firenze.

E-mail: nove@nove.firenze.it