Urta contro una Smart e si ribalta con la sua auto: anziana ricoverata in ospedale

L’incidente, senza gravi conseguenze, nel primo pomeriggio in viale Petrarca. Sul posto Polizia Municipale e Vigili del Fuoco. Imbocca una strada senza uscita e urta due auto parcheggiate tentando di uscire in retromarcia, giovane neo patentato nei guai. Il conducente è risultato con un tasso alcolemico oltre cinque volte il limite. La Polizia Municipale gli ha ritirato la patente e sequestrato la vettura


Ha urtato contro una Smart in doppia fila e si è ribaltata con la sua auto, per fortuna senza gravi conseguenze. La protagonista dell’incidente, avvenuto oggi intorno alle 14 in viale Petrarca, una 79enne fiorentina residente nella zona. La donna alla guida della sua Lancia Y stava verso Porta Romana quando con la fiancata destra dell’auto ha urtato contro una Smart in sosta in doppia fila. Per il colpo la Lancia si è ribaltata adagiandosi sul fianco sinistro mentre la Smart è andata a sbattere contro una Fiat 600 parcheggiata. Sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia Municipale del distaccamento dell’Isolotto per i rilievi e la viabilità, una squadra dei Vigili del Fuoco che hanno estratto la donna dall’abitacolo e un’ambulanza che ha trasportato l’anziana in ospedale dove le sue condizioni non sono state giudicate gravi. Per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi nel viale è stato istituito il senso unico alternato. La viabilità è tornata regolare intorno alle 15. Gli agenti hanno raccolto una testimonianza utile per la ricostruzione della dinamica. Per quanto riguarda la Smart, l’auto è risultata in riparazione presso un’officina che si trova sul viale. La vettura si era fermata a una ventina di metri dalla rimessa mentre il meccanico stava rientrando da un giro di prova con cui voleva capire che problema avesse. L’uomo era sceso lasciando il mezzo in doppia fila per chiedere aiuto ai collaboratori in modo da spingerla all’interno della rimessa. Ma non ha fatto in tempo e l’auto è stata urtata dalla Lancia Y, innescando la carambola.

Ha imboccato con la sua auto via dell’Erta Canina da viale Galilei tranne poi accorgersi che la strada era senza sfondo. Ha quindi cercato di uscire in retromarcia ma, ottenebrato dai fumi dell’alcol, ha urtato due vetture in sosta richiamando l’attenzione dei proprietari che hanno chiamato la Polizia Municipale. E per l’automobilista neopatentato, risultato positivo alla prova alcolemica, è scattato il ritiro della patente e il sequestro della vettura. È successo stanotte, intorno alle 4.45. Il giovane, 22enne peruviano residente a Prato, alla guida di un Opel Corsa è entrato in via dell’Erta Canina, nel tratto senza sfondo molto stretto, da viale Galilei. Insieme a lui una coetanea connazionale. Una volta arrivato in fondo alla strada il giovane si è reso conto che non c’era via di uscita e quindi, nel tentativo di fare manovra di retromarcia e forse ottenebrato dai fumi dell’alcool, ha urtato contro due auto in sosta al margine strada. I proprietari dei veicoli, residenti nelle case vicine, si sono svegliati per il rumore, sono scesi in strada e hanno chiamato la Polizia Municipale. Per i rilievi è intervenuta una pattuglia del distaccamento di Gavinana. Le agenti si sono subito rese conto che il conducente era in stato di ebbrezza e per questo il giovane è stato accompagnato in Questura per essere sottoposto alla prova alcolemica risultata positiva. A distanza di un’ora e mezzo dall’incidente, la prima prova ha evidenziato un valore di 2,96 g/l e la seconda 2,85 g/l, oltre cinque volte il limite di legge. Per il conducente è scattato il ritiro della patente ai fini della sospensione e per l’auto il sequestro. Ai due proprietari dei veicoli danneggiati sono stati forniti i dati assicurativi per procedere con la richiesta di risarcimento danni.

Redazione Nove da Firenze