Una prodezza di Chiesa non basta, l'Atalanta sconfigge la Fiorentina

Un gran goal di Chiesa nel primo tempo illude i viola che soccombono nella ripresa al miglior tasso tecnico degli atalantini. Bene Castrovilli e Chiesa. Difficoltà a centrocampo e in difesa


L’Atalanta vince meritatamente contro una Fiorentina che non riesce a ripetere la buona piova della partita di Coppa Italia , I viola subiscono per lunghi tratti di gare il gioco dell'Atalanta, riuscendo con difficoltà ad agire nelle ripartenze. Grosse difficoltà in un centrocampo sovrastato dalla squadra di Gasperini.

I ritmi sono subito alti in una gara attesissima dai tifosi viola accorsi numerosi nella speranza di un pronto riscatto dopo la “ sfortunata” gara di Torino. Oltre trentamila spettatori in una giornata quasi primaverile. La Fiorentina appare intimorita di fronte alla squadra bergamasca che prende subito in mano il pallino del gioco, Al decimo minuto ci prova Ilicic con un tiro in diagonale che finisce fuori . Al dodicesimo e ci prova ancora l'ex viola , Sulla ribattuta tira Castagne ma Dragowski para, Col passare dei minuti si evidenzia la netta supremazia di un'Atalanta che s'impadronisce e tiene sotto pressione i viola che hanno difficoltà anche a ripartire, I nerazzurri stanno bene fisicamente e sono più veloci dei viola. Al diciottesimo dopo una bell'azione nerazzurra Pasalic da ottima posizione fallisce il bersaglio. La Fiorentina ci prova al 25': incursione di Chiesa ′, palla a Cutrone e Gollini deve uscire a valanga per salvare. ,I Viola soffrono e cercano di contenere gli atalantini che sono molto aggressivi e hanno in mano la partita,

Ma ecco arriva la sorpresa: Chiesa riprende un pallone respinto dalla difesa e con un gran tiro, batte Gollini, L'Atalanta ha dominato ma la Fiorentina passa in vantaggio, La bellezza del calcio è il colpo imprevedibile. E il bellissimo goal di Chiesa ,che va a esultare con i tifosi, è il risultato impensato che permette ai viola di terminare in vantaggio una frazione di gioco dominata dai bergamaschi

Nella ripresa Iachini toglie Cutrone,che non è stato incisivo, e schiera Vlahovic. E il serbo ha subito una buona occasione su un errore di Palomino ma sbaglia il tocco su Chiesa, buttando al vento un'ottima occasione per raddoppiare, E per le inesplicabili regole del calcio, dopo il goal mancato arriva il pari atalantino . Al quarto Ilicic serve Gomez, Dragowski devia ma il pallone è raccolto da Zapata che anticipa i difensori viola e da pochi passi mette in rete, I viola reagiscono e conquistano un calcio di punizione che Pulgar tira alto di poco, L'Atalanta fa gioco e la Fiorentina prova a pungere in ripartenza. Al diciassettesimo una bell'azione in contropiede di Vlahovic è sprecata dal serbo che, invece di passare a Chiesa,tira addosso al portiere Gollini., La partita non resta a lungo in equilibrio, Arriva al 26' il vantaggio atalantino con un tiro di Malinowski da fuori che sorprende un Dragowski non impeccabile, Ci sarebbe il tempo per trovare il pari ma i viola si afflosciano e non hanno la forza di riaprire la gara, Solo un bel tiro di Chiesa che finisce alto e un paio di ripartenze che non cambiano la gara, Troppa differenza tra le due squadre; Un'Atalanta che gioca a memoria e una Fiorentina ancora alla ricerca di un equilibrio e di una solidità a centrocampo ancora da venire. Le note positive Castrovilli, Chiesa e un Pezzella ritrovato,

Nel dopo partita Iachini ha dichiarato a Sky: “ Oggi abbiamo commesso molti errori in uscita e ci sono mancati i presupposti per fare le giocate che prepariamo. Questo ci succede più in casa, perché quando giochiamo fuori forse i ragazzi, sono un po’ più sereni. Dobbiamo migliorare sotto quest’aspetto. Dietro non abbiamo rischiato molto, siamo stati bravi. Loro sono bravi tra le linee con Gomez, Ilicic, Pasalic e lo stesso Malinovskij. Oggi non abbiamo legato in avanti e abbiamo perso vari palloni. Dobbiamo lavorare, abbiamo diversi giovani in avanti e dobbiamo migliorare nel legare. Dobbiamo essere più efficaci perché per migliorare il gioco, bisogna sbagliare meno sotto l’aspetto tecnico e del palleggio.

In casa dovremmo essere più tranquilli ma, forse anche per il finale dello scorso anno, soffriamo la pressione e la tensione. Non c’è la giusta serenità nel gestire il pallone. Fuori casa invece abbiamo fatto buone gare come a Napoli, Bologna, con la Juventus e l’Inter, riuscendo a creare anche buoni presupposti per segnare. Dobbiamo migliorare perché anche la crescita dei giovani passa da qui. Ci stiamo insistendo, però abbiamo margini”.

Anche il presidente Commisso ha parlato a Sky : “Voglio ringraziare i tifosi perché sono stati i migliori in questa stagione, speriamo non li multino. Ogni partita è differente, due o tre settimane fa li abbiamo battuti, questo si può accettare. I tifosi sono stati bravissimi, Firenze si merita una tifoseria fenomenale”.

I

Fiorentina - Atalanta 1-2

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Lirola, Benassi (39' st Badelj), Pulgar (33' st Sottil), Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Cutrone (1' st Vlahovic). Allenatore: Iachini.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Castagne, Freuler, Pasalic (18' st Malinovsky), Gosens; Gomez (44' st Tameze); Ilicic, Zapata. Allenatore:Gasperini

Arbitro: Mariani di Aprilia

Reti: 32' pt Chiesa, 4' st Zapata, 26' st Malinovskyi

Note: ammoniti Castrovilli, Zapata, Gollini, Vlahovic

Alessandro Lazzeri