Un 'treno a idrogeno' tra Firenze e Ravenna per l'anniversario di Dante

Il sindaco Nardella ha parlato di un progetto per l'avvio di una linea non elettrificata nel 2021. "Stiamo recuperando il gap a favore della mobilità soft e del trasporto pubblico nella Metrocittà. Avanti tutta con Alta Velocità e Stazione Foster"


Durante l'approvazione, durante il Consiglio metropolitano, della la proroga dell'accordo tra Regione Toscana ed Enti locali per il proseguimento di un'ulteriore fase sperimentale, fino a marzo 2021, dell'utilizzo del titolo di viaggio denominato "Unico metropolitano" (per il servizio di trasporto pubblico integrato urbano su gomma, treno e tramvia), il Sindaco Dario Nardella ha annunciato al Consiglio che Rfi ha ripreso i lavori per l'alta velocità nel territorio fiorentino. L'anno prossimo cominceranno anche i lavori di scavo e per portare a compimento la Stazione Foster. Saranno così liberati binari di superficie a favore di un trasporto regionale adeguato.

"Molti cantieri sono aperti - ha sottolineato Nardella - Tutta l'area metropolitana potrà recuperare il gap su alcuni aspetti della mobilità. Stiamo facendo grandi passi avanti sulle infrastrutture su gomma, come per la Srt 429, il cui quarto lotto è stato inaugurato sabato scorso, e le piste pedociclabili, per un mix tra mobilità soft e trasporto pubblico". In occasione dei settecento anni dalla morte di Dante, Nardella ha spiegato al Consiglio che è in corso un progetto tra Firenze e Ravenna a favore di un treno unico che colleghi le due città, utilizzando una linea non elettrificata e sperimentando sulla Faentina il primo treno a idrogeno in Italia. Sono progetti che il Sindaco sta portando avanti con il Sindaco di Ravenna e la Provincia della città e con il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.
Nel corso del Consiglio, su proposta del consigliere delegato alla Mobilità Francesco Casini, sono stati approvati all'unanimità l'accordo tra Regione Toscana e Metrocittà sulla realizzazione del sistema integrato 'Ciclopista dell'arno - sentiero della bonifica' e lo schema dell'accordo tra Regione, Metrocittà e Province di Pistoia e Prato e i Comuni di Campi Bisenzio, Montale, Montemurlo, Pistoia, Prato e Signa per la progettazione degli interventi relativi al tronco 2 della Ciclovia del Sole.

Redazione Nove da Firenze