Rubrica — Fiorentina

Un goal di Insigne affonda la Fiorentina

I Viola disputano una buona gara e imbrigliano il Napoli. Nella ripresa i partenopei trovano la rete che cambia una partita orientata verso il pareggio. Bene Chiesa ed Eysseric. Combattivo ma poco efficace Simeone


Una Fiorentina in crescita tiene bene il campo al San Paolo sino al 33' della ripresa, quando un goal di Insigne regala la vittoria al Napoli. E' una Fiorentina ordinata e attenta la squadra che affronta la prima trasferta di campionato. Davanti a pochissimi spettatori i partenopei partono bene e impegnano subito Dragowski con un tiro-cross di Callejon. Al 10' una bella ripartenza viola è chiusa da Eysseric che con un gran tiro da fuori chiama Karnezis a un difficile intervento. Nella ripartenza del Napoli i Viola si fanno sorprendere ma un prezioso intervento di Veretout interrompe l'assist di Insigne per Callejon. Il Napoli fa gioco ma i Viola tengono bene il campo, Il Napoli si rende pericoloso al ventesimo con un tiro di Insigne che lambisce il palo e al ventiquattresimo con un tiro di Callejon che finisce di poco a lato. La Fiorentina si difende con ordine e si rivede in attacco al 29' quando dopo una bella azione, un tiro di Benassi in area, è respinto dai difensori azzurri. E' una buona Fiorentina che sa proporsi in avanti. Al 38' un errore di Allan regala palla ai viola e Chiesa sfiora il goal con un tiro a effetto che si perde di poco a lato. Il primo tempo si conclude con uno zero a zero che certifica il sostanziale equilibrio delle due squadre in campo.

Nella ripresa la Fiorentina riparte con buona determinazione ma è il Napoli ad alzare il ritmo. Al secondo minuto Hamsik ha una grande occasione ma il tiro è alto. Simeone e Chiesa cercano di pungere ma la difesa napoletana riesce a fermarli.Al quindicesimo uno scambio tra Chiesa ed Eysseric è concluso dal francese con un tiro alto. Cinque minuti dopo per il Napoli ci prova Zielinski con un tiro fuori misura. La partita sembra avviarsi verso un pareggio, quando al 33' Milik serve in area Insigne che salta Pezzella e batte Dragowski.E’ il goal partita. Pioli prova varie alternative, inserisce anche Pjaca ma la Fiorentina non ha la forza di reagire e di recuperare. Anzi, i viola si scoprono e in contropiede rischiano di subire ancora. Al 43' un bell’intervento in uscita di Dragowski evita il 2-0.

La Fiorentina ha giocato quasi alla pari con il Napoli e avrebbe forse meritato di non perdere. Un risultato negativo ma una prova che fa ben sperare nella crescita della squadra.

Queste le parole di Stefano Pioli ai microfoni di Sky: “Abbiamo fatto una buona gara, abbiamo però le qualità per fare meglio. E’ stata una partita equilibrata, il Napoli è partito meglio ma nel primo quarto d’ora abbiamo comunque gestito bene e rischiato poco. Abbiamo avuto diverse situazioni in cui si poteva essere più precisi e diventare di conseguenza più pericolose. Nel secondo tempo abbiamo sbagliato troppe uscite. Abbiamo recuperato diversi palloni ma sbagliato spesso la prima giocata che non ci ha concesso di alzare il baricentro e abbiamo sofferto un po’. E’ normale soffrire contro una squadra forte come il Napoli. E’ altrettanto vero che a dieci minuti dalla fine abbiamo concesso un errore abbastanza grave. Abbiamo concesso un gol in cui ci sono più demeriti nostri che pregi dell’avversario. Peccato, perché potevamo tornare a casa con un risultato positivo”.

Manca ancora qualcosa nella personalità? Non credo, non ci siamo accontentati oggi. Se ci fossimo accontentati del pareggio nell’azione del gol Hugo non avrebbe giocato una palla centrale per giocarla, ma l’avrebbe lanciata lunga. Potevamo creare più difficoltà al Napoli, anche se è vero che le nostre occasioni con Eysseric e Chiesa. Sono errori di gioventù che dobbiamo concedere. L’importante è che non ci accontentiamo, anche il fatto che non sia contento è perché so che la mia squadra può fare meglio, anche se ha tenuto testa a un avversario forte grazie alle qualità e alla personalità. Ho la consapevolezza che in certe situazioni potevamo gestire meglio la palla e dare più fastidio al Napoli”.

NAPOLI-FIORENTINA 1-0

NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Maksimovic, Mario Rui, Koulibaly; Allen, Hamsik, Zielinski; Callejon (24' Ounas), Mertens (11' st Milik), Insigne (36' st Rog). Allenatore: Ancelotti

FIORENTINA (4-3-3) Dragowski; Milenkovic, Hugo, Pezzella, Biraghi; Gerson (14' st Dabo), Veretout (19' st Edimilson), Benassi (35' st Pjaca), Chiesa, Simeone, Eysseric. Pioli

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Rete: 33' st Insigne

Note: ammoniti Chiesa, Zielinski, Benassi, Dabo, Eysseric

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: arte@nove.firenze.it