"Un giorno all'Università", assaggio del futuro

Firenze: diretta streaming con emeriti professori partendo dall'ambito scientifico. Le difficoltà dell'attualità globalizzata


PRIMO INCONTRO DELL’INIZIATIVA “UN GIORNO ALL’UNIVERSITÀ”: appuntamento per l’orientamento universitario in vista delle prossime immatricolazioni, svoltosi ieri in via telematica sul sito dell’Università degli Studi di Firenze. In diretta streaming è stata infatti trasmessa la prima giornata dell’evento.

Dopo il discorso di accoglienza agli studenti del Magnifico Rettore Luigi Dei, sei lezioni da 20 minuti ciascuna sono state tenute da emeriti professori a rappresentanza del proprio corso di laurea. Un assaggio della didattica e delle tematiche che attenderanno gli studenti in procinto di svolgere la Maturità uscendo definitivamente dalla Scuola secondaria di secondo grado.

Assecondare i propri interessi, seguire le proprie passioni e soprattutto acquisire il coraggio di scegliere per se stessi in base al futuro che si desidera costruire: i giovani si trovano di fronte ad una sfida tanto complessa quanto stimolante.

L’ambito scientifico è stato il fulcro della prima presentazione orientativa: Scuola di Architettura, Scienze della Salute Umana (area medica ed area farmaceutica), Agraria, Ingegneria e Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali sono state tutte valorizzate tramite la trattazione di  tematiche sempre più attuali e messe in relazione con le difficoltà dell’attualità globalizzata.

Per la Scuola di ARCHITETTURA la tematica “Disegnare le nostre case e non solo”, affrontata dal professor Francesco Collotti. Un’indagine sulle forme della città e del paesaggio nel XXI secolo,sulle modalità con cui è possibile progettare e ripensare il mondo valorizzando il passato e guardando al futuro tramite avanzamento tecnologico e specificità scientifiche.

Per la Scuola di Scienze della SALUTE UMANA la risposta immunitaria nell’infezione da SARS-CoV-2 (affrontata per l’area medica dal professor Francesco Annunziato) e “luci ed ombre della Fisioterapia” (trattata per l’area farmaceutica dalla professoressa Carla Gherlardini).

Per la Scuola di AGRARIA “Vivere il Pianeta terra” col professor Marco Bindi. Una tematica in gradoin presentare l’interazione tra Scienze Agrarie e sfide globali, in un’ottica mirante alla sostenibilitàambientale, sociale ed economica.

Per la Scuola di INGEGNERIA la professoressa Grazia Tucci si è focalizzata sull’importanza della disciplina nella Società Contemporanea, inquadrando la figura dell’Ingegnere e ribadendo lanecessità di superare pregiudizi e disparità intergenere.

Infine, per la Scuola di Scienze MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI una lezione sul Funzionamento della Scienza e del suo metodo. Il professor Lapo Casetti ha affrontato il tema con arguzia e originalità: ha mostrato come sia possibile calcolare il peso di Yoda sul pianeta di Dagobah, partendoda un semplice fotogramma cinematografico.

Chiara Manganelli