Turismo natalizio: è la Toscana la meta preferita dagli Italiani

In regione -si stima- circa 750 mila turisti nazionali. Boom di camperisti in queste festività


“Verso la nostra regione, infatti, si sposteranno 766 mila italiani, merito principalmente, dell’attrazione crescente esercitata sui turisti da città d’arte e borghi storici” spiega Luca Tonini, presidente CNA Città di Firenze e presidente nazionale di CNA Turismo. A seguire la Lombardia con 614 mila turisti italiani e l'Emilia Romagna con 592 mila. I dati, frutto di un’indagine di CNA Turismo, informano che la previsione di spesa media del viaggio in Italia raggiungerà i 394 euro, mentre la spesa pro capite giornaliera si attesterà a 89 euro. A trainare saranno le vacanze brevi: i pernottamenti da una a tre notti sono destinati infatti ad aumentare del 14 per cento contro una crescita, comunque lusinghiera, del 7,9 per cento delle vacanze più lunghe. Il soggiorno nelle classiche strutture alberghiere da predominante che era in passato è sceso sotto il 50 per cento delle opzioni, tallonato da alloggi di proprietà e strutture extra-alberghiere.

Saranno oltre 800.000 i turisti (circa 500.000 italiani e 300.000 stranieri) che quest’anno visiteranno l’Italia in camper durante le prossime feste che si concluderanno con l’Epifania, secondo le previsioni dell’APC – Associazione Produttori Caravan e Camper. Un aumento del 33% rispetto alle scorse festività, in linea con quelli che sono i dati positivi del comparto nazionale: 6.135 i nuovi immatricolati nel 2018 (+20,3% rispetto allo scorso anno e addirittura +78% rispetto al 2014), con un fatturato annuo di oltre un miliardo di euro e oltre 7.000 persone impiegate. Ogni anno, sono circa 8,7 milioni di turisti stranieri e italiani che scelgono di visitare il Belpaese in autocaravan, caravan o tenda, pari al 7,8% degli arrivi totali nella nostra Penisola, con un indotto che si aggira intorno ai 2,6 miliardi di euro. Ma quali sono le mete preferite dal nutrito popolo camperista? Da sempre il Turismo in Libertà si contraddistingue come alternativa al classico turismo di massa, proprio per la sua capacità innata di andare alla scoperta di località nascoste o meno abituali. E anche per queste Feste non viene meno a questa sua particolare caratteristica. Al primo posto, infatti, svetta la Calabria (33%) con la Villa Romana di Casignana, in provincia di Reggio Calabria: si tratta di uno dei siti archeologici più importanti della regione, risalente al I secolo d.C. e caratterizzato da bellissimi mosaici, unici nel loro genere e davvero rarissimi. Seconda piazza per la Toscana, con la Val d’Elsa e la Val d’Orcia (30%): da Colle Val D’Elsa, nota in tutto il mondo per i suoi cristalli, di cui il “Museo del Cristallo” è la più limpida testimonianza, si possono raggiungere altri celebri centri come San Gimignano, Monteriggioni e Pienza.

Simone Niccolai, Presidente di APC – Associazione Produttori Caravan e Camper, commenta: «Non ci stupiamo più di questi numeri, il trend rimane positivo perché il camper è l’unica soluzione che permette alle famiglie italiane di decidere la partenza e l’itinerario anche all’ultimo minuto, sia che si tratti di mare o montagna o dei tantissimi borghi nascosti del Belpaese. E anche per queste Festività ci aspettiamo flotte di camperisti in giro per l’Italia. Ricordiamo che sono ben 8,7 milioni i turisti stranieri e italiani che visitano il nostro Paese a bordo di un camper».

Redazione Nove da Firenze