Tramvia: Razzanelli scrive all'Unesco circa i pali in Santa Maria Novella

Ecco le asfaltature lungo la linea 3 in programma lunedì. Continuano i lavori di protezione delle rotaie lungo la linea 2


Il Consigliere Comunale di Firenze Mario Razzanelli, insieme agli altri sottoscrittori, si è rivolto all'Unesco affinché valuti il danno prodotto dalla tramvia sull’intera area antistante la stazione di Santa Maria Novella, capolavoro del Michelucci progettato negli '30, a causa del disastroso impatto del groviglio di pali, fili elettrici e semafori che ne hanno oscurato la bellezza ed hanno modificato radicalmente la percezione dell’equilibrio estetico di una città celebrata a livello internazionale. Razzanelli segnala che nella realizzazione della nuova infrastruttura non sono state adottate adeguate misure di cautela, o di maggior salvaguardia, del delicato tessuto urbanistico di Firenze aggredendone beni artistici e paesaggistici, compresa la Basilica di Santa Maria Novella che si affaccia parzialmente nella piazza: "E’ in via di completamento un progetto che nell’area suindicata si configura pericolosamente come un processo che rischia di cancellare quelle caratteristiche che sono parte integrante del Historic Centre of Florence, World Heritage con effetti – duraturi e indelebili - sulla città, sui suoi abitanti, sul Patrimonio da Voi tutelato".

Continuano i lavori iniziati la scorsa settimana di protezione delle rotaie. Dopo gli interventi sulla linea 3, dal martedì 24 aprile le operazioni andranno a interessare la linea 2. Dal 24 al 28 aprile, in orario 21-6, in via di Novoli all'incrocio con viale della Toscana sarà istituito un divieto di transito nella porzione di svolta della rotatoria per fasi alterne. Dal 25 al 27 aprile lo stesso tipo di intervento è in programma in via Doni: previsto un divieto di transito in corrispondenza del Ponte Doni, dall’incrocio con viale Redi all'incrocio con via Circondaria. I veicoli provenienti da via Doni e diretti in via Circondaria-via Buonsignori dovranno utilizzare l'itinerario viale Redi-via Mariti. Per i mezzi provenienti da viale Redi e diretti in via Circondaria-via Buonsignori il percorso alternativo sarà invece via Ponte all'Asse-viale Corsica.

Procedono in anticipo sulla tabella di marcia le asfaltature lungo la linea 3 della tramvia. Lunedì 23 aprile i lavori interesseranno via dello Statuto nella corsia verso Careggi: previsti divieti di sosta e transito in orario diurno e notturno. L’itinerario alternativo per chi arriva da viale Strozzi verso Careggi da via XX Settembre-via del Romito-via Richa-via Milanesi etc oppure da via XX Settembre-via Crispi-viale dei Cadona. Saranno chiuse anche via delle Cinque Giornate (da via Crispi a via dello Statuto) e via Pucinotti (da via Crispi a via dello Statuto). Lunedì i lavori di asfaltatura interesseranno, sempre in orario diurno e notturno, anche via Tavanti (il tratto da via Pisacane a piazza Leopoldo sarà chiuso in direzione centro): itinerario alternativo per i veicoli provenienti da via Palazzo Bruciato e diretti verso piazza Leopoldo da via Galluzzi o da via Pompeo Neri. Lunedì operai a lavoro anche in via Gianni (da piazza Leopoldo a piazza Viesseux in direzione centro). Itinerario alternativo da via Ricci-via Mayer. Anche in questo caso i lavori saranno svolti in orario diurno e notturno.

Redazione Nove da Firenze