Strutture alberghiere e tax credit: accolte le richieste delle Regioni

La soddisfazione dell'assessore Ciuoffo. La a conferma di Anna Duchini come Presidente Assohotel Confesercenti Toscana


FIRENZE – Sono state accolte le richieste delle Regioni avanzate al Ministero delle Politiche del Turismo per le agevolazioni del Tax credit in merito alla riqualificazione delle strutture ricettive. Avranno la possibilità di far domanda per il credito di imposta anche le imprese del settore termale, gli agriturismi e il settore extralberghiero (con specifici casistiche). Soddisfazione da parte dell'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo ha commentato la novità: "Sono soddisfatto sull'estensione a queste tipologie di richiedenti dell'accesso al tax credit, ma non essendo stato procrastinato il termine trono a invitare gli operatori toscani ad affrettarsi a presentare la domanda perché c'è tempo solo entro il 21 marzo".

Il credito d'imposta - ricorda l'assessorato - copre le spese di riqualificazione e le risorse complessivamente disponibili sono solo 120 milioni di euro. Ogni impresa potrà richiedere sino al 65% degli investimenti effettuati nel 2018, per un importo massimo di duecentomila euro. Per fare domanda è sufficiente collegarsi al link del ministero per il turismo dove è presente il vademecum per caricare le domande con indicate le scadenze già stabilite da rispettare.

All'unanimità gli albergatori toscani aderenti ad Assohotel Confesercenti Toscana, hanno riconfermato, giovedì 15 marzo, l’albergatrice chiancianese Anna Duchini Presidente regionale. “E’ sempre più difficile fare il mestiere dell’albergatore, è sempre più difficile sopravvivere al fenomeno della concorrenza ombra, fra posti letto non censiti ed home restaurant senza partita IVA. Un danno crescente per chi opera alla luce del sole. Noi siamo l’economia reale che non usa scorciatoie. Chiediamo alle istituzioni più ascolto , chiediamo alle politiche pubbliche del turismo di remare con noi e non contro. La delega di rappresentanza in politica nasce per dare voce e non per alzare la voce. Ascoltateci perché le politiche promozionali si fanno insieme, le regole del gioco si fanno insieme ; altrimenti saranno a rischio migliaia di posti di lavoro.” Anna Duchini è anche presidente del consorzio turistico CAT degli albergatori chianciancianesi e amministratore unico della convention bureau sempre di Chianciano e Presidente provinciale Assohotel per Siena.

Redazione Nove da Firenze