Strade fiorentine: l'occhio elettronico su assicurazioni e revisioni

La scorsa settimana sottoposti a verifica oltre 2.000 veicoli: 17 le multe elevate. Ritrovata una auto rubata


Prosegue l’attenzione della Polizia Municipale sulla sicurezza stradale. Dopo i controlli dedicati ai ciclomotori e all’uso del cellulare alla guida, la scorsa settimana è stata la volta della regolarità dei veicoli in materia di copertura assicurativa e revisione periodica con l’utilizzo dello scout speed. Durante i sette servizi previsti dalla campagna, le pattuglie dell’Area Sicurezza Stradale e Pronto Intervento hanno controllato tramite lo strumento 2.054 veicoli, 17 le multe elevate per un totale di 10.817 euro.

In dettaglio nove i mezzi trovati senza assicurazione (sanzione 849 euro): in tre casi i veicoli multati sono risultati anche gravati dalle cosiddette “ganasce fiscali” che hanno comportato un ulteriore verbale da 777 euro con relativo sequestro del mezzo. Cinque invece i conducenti fermati alla guida di veicoli non in regola con revisione: per ciascuno di loro è scattata la sanzione da 169 euro. Nei 2.054 veicoli controllati lo scout speed ha segnalato 49 in transito non in regola con la revisione. Ai proprietari è stato inviato un verbale di invito a presentare la carta di circolazione e se l’irregolarità segnalata venisse confermata emergerebbero ulteriori sanzioni, ovvero: in caso di mancanza dell’ultima revisione verbale da 169 euro se invece le revisioni saltate fossero più di una la sanzione corrisponderebbe 338 euro.

Sabato scorso inoltre lo strumento ha segnalato una Fiat Panda di in sosta in via Luca Giordano come irregolare perché non coperto da assicurazione. Da ulteriori accertamenti, gli agenti hanno scoperto che l’auto era inserita nella lista dei veicoli rubati e il proprietario aveva presentato la denuncia di furto il 27 aprile. Come avviene nei casi di furto, la polizza assicurativa viene automaticamente sospesa e per questo lo strumento ha segnalato l’irregolarità. Gli agenti hanno contattato il proprietario ma senza successo; l’auto è stata quindi portata nella depositeria comunale e il proprietario ne rientrerà in possesso non appena verrà rintracciato.

Redazione Nove da Firenze