Storia della sanità fiorentina
 approfondimenti con personalità del mondo della cultura e della medicina

​Da domani al 13 dicembre nell'auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze




Un mese per approfondire “Argomenti di storia della sanità fiorentina”. Saranno ospitati nell’auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze (in via Folco Portinari, 5) gli incontri con personalità del mondo della cultura e della medicina fiorentina organizzati dalla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, dall’Azienda Usl Toscana Centro e dall’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi, con la collaborazione della Regione Toscana e della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze.

Il primo degli incontri in programma domani (martedì 13 novembre ore 18) è dedicato all’Arcispedale di Santa Maria Nuova: cura e bellezza a Firenze. Dopo i saluti istituzionali dei rappresentanti degli enti organizzatori dell’iniziativa parleranno Cristina Acidini, presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno e Giancarlo Landini, direttore del dipartimento specialistiche mediche dell’Ausl Toscana centro e presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus. Modera Marina Farina, referente Ausl Toscana Centro del Patrimonio storico artistico, documentale e archivistico dell’ospedale di Santa Maria Nuova.

La scuola medico-chirurgica di Santa Maria Nuova e la nascita della formazione medico-infermieristica a Firenze nel XX secolo sono gli altri argomenti che saranno trattati nel corso degli incontri di novembre. A dicembre poi sono attesi i convegni sulla dieta dei pazienti nel regolamento dell’ospedale e la storia dell’orto medico di Santa Maria Nuova.

“Santa Maria nuova è stato ed è “l’ospedale dei fiorentini”, ma la sua gloriosa storia, ricca di scienza ed umanità, è ancora poco conosciuta – spiega Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus – Per questo sentiamo la necessità di organizzare occasioni per parlare di questa struttura che da 730 anni cura con competenza chi ha bisogno di assistenza. Abbiamo pensato per questo ciclo di incontri di coinvolgere studiosi ma anche professionalità che lavorano oggi nella sanità fiorentina che hanno approfondito alcuni aspetti del nostro passato. In tanti hanno risposto al nostro invito mettere in luce alcuni temi legati a Santa Maria Nuova, vanto della cultura e dello spirito solidaristico e comunitario di Firenze”.

Redazione Nove da Firenze