Sparatoria nella sinagoga Usa: martedì a Firenze corteo per contrastare l'antisemitismo

Comunità di Sant'Egidio: "Non sottovalutare le parole di odio"


La strage di Pittsburgh, in una delle sinagoghe storiche degli Stati Uniti, "suscita indignazione per le nuove vittime innocenti di un antisemitismo che fa tornare indietro nel tempo e deve preoccupare da vicino anche l'Europa, dove si sono moltiplicati recentemente gli episodi di razzismo e di discriminazione". La Comunità di Sant'Egidio esprime la sua "solidarietà alla comunità ebraica, ancora una volta colpita, e la sua vicinanza alle famiglie di chi ha perso la vita e a chi è rimasto ferito nell'assurdo attacco di oggi". 

Nello stesso tempo invita le istituzioni e tutti i cittadini "a non sottovalutare le parole di odio che sono seminate nelle nostre società. Occorre al contrario moltiplicare l'impegno per contrastare razzismo e antisemitismo con la cultura dell'incontro, della conoscenza del presente e della memoria del passato".
Martedì 6 novembre, alle 17.30, un corteo attraverserà il centro della città di Firenze, partendo dal canto dei Cerchi, in via del Corso, e raggiungerà la sinagoga per ricordare la deportazione degli Ebrei fiorentini avvenuta nel 1943.

Redazione Nove da Firenze