Spaccio di “ketamina” alla fermata della tramvia di Porta a Prato

23enne fiorentino arrestato dalla Polizia di Stato


Ieri sera, intorno alle 19.00, la Polizia di Stato ha arrestato in viale Fratelli Rosselli un fiorentino di 23 anni con l’accusa di illecita cessione e detenzione di sostanza stupefacente.

Secondo quanto ricostruito il giovane, con uno scambio di messaggi sui social network, si era dato appuntamento con il suo cliente (un altro giovane fiorentino) alla fermata della tramvia di Porta al Prato per vendergli poco meno di 2 grammi e mezzo di “Ketamina” (un potente e pericoloso allucinogeno sintetico, principalmente utilizzato come anestetico in ambito veterinario).

Gli agenti in borghese del Commissariato di Rifredi, appostati in zona proprio per contrastare il fenomeno dello spaccio, si sono mimetizzati tra i viaggiatori alla fermata del tram, assistendo in diretta alla consegna della droga.

I poliziotti sono entrati subito in azione fermando sia il pusher che il compratore, prima che quest’ultimo facesse in tempo a pagare la somma di 60 euro pattuita per l’acquisto della sostanza.

Appena si è reso conto di essere stato scoperto, lo spacciatore ha tentato invano di liberarsi di un sacchetto che aveva in mano, lanciandolo per terra.

Al suo interno la Polizia ha recuperato altri 16 grammi della stessa droga pesante.

Redazione Nove da Firenze