Soldi ai Comuni toscani, passa la proposta della Lega

Sì unanime all’ordine del giorno presentato da Casucci, Montemagni e Alberti (Lega) che impegna Giunta regionale ad aiuto economico e finanziario dei Comuni


Firenze – Passa all’unanimità l’ordine del giorno, presentato ieri sera in Aula, da Marco Casucci, Elisa Montemagni e Jacopo Alberti (Lega) che impegna la Giunta regionale ad inserire tra le proprie azioni prioritarie il sostegno economico e finanziario ai comuni toscani.


I comuni toscani, si spiega nell’atto, sono in forte criticità finanziarie e crisi di liquidità. I dati di Anci del marzo scorso registrano meno 52 per cento di tributi (500milioni) e meno 22 per cento di entrate tariffarie (100milioni), per complessivi 600milioni in meno rispetto a marzo 2019. Si è passati, cioè, da 4,4miliardi a 3,8miliardi. La Regione Toscana nel bilancio consolidato 2018 registra un fondo vincolato di circa 700milioni e accantonamenti per circa 400milioni.

Nell’ordine del giorno si chiede, inoltre, un impegno “ a riconoscere agli enti locali un ruolo da protagonisti nella fase di ripartenza delle attività e della vita nelle città, anche in riferimento alle politiche regionali per il sostegno alle famiglie ed alle imprese” e “a promuovere con forza a livello nazionale lo sblocco dei fondi vincolati e degli accantonamenti, in modo che le Regioni siano messe nelle condizioni di trasferire agli enti locali una parte delle risorse liberate”.

Redazione Nove da Firenze