Signa: lo storico Stadio del Bisenzio sarà messo in sicurezza

L’assessore Di Natale: “ Con questa delibera garantiamo un intervento di miglioramento sostanziale ad una struttura caratterizzante del nostro territorio“


Signa, 06 ottobre 2020E’ stata approvata in Giunta Comunale la delibera con cui l’Amministrazione si impegna a mettere in sicurezza lo storico Stadio del Bisenzio.


Un lavoro fondamentale che prevede una serie di interventi finalizzati al restauro conservativo e permanente dello Stadio: l’intenzione dell’Amministrazione è quella di eliminare le maggiori criticità emerse in fase di studio dell’edificio con azioni di miglioramento sismico della struttura e di consolidamento strutturale.

“Un edificio degli anni 30, costruito grazie alla collaborazione del Comune di Signa e quello di Lastra a Signa”, afferma il sindaco Fossi, “un impianto sportivo che tiene viva la passione calcistica o, più in generale, l’amore per lo sport che la comunità signese ha sempre dimostrato. Siamo davvero orgogliosi di poter procedere con l’attuazione del progetto che permetterà ai nostri ragazzi e a tutti i cittadini di allenarsi e divertirsi in un ambiente sicuro e rinnovato”.

Dall’esito dello studio propedeutico effettuato per saggiarne lo stato dell’arte, lo Stadio presenta infatti diverse criticità sia dal punto di vista sismico che strutturale.

“Si tratta dell’approvazione del progetto definitivo”, afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Di Natale, “col quale siamo in grado di riportare a regime di sicurezza uno fra gli immobili più caratteristici del nostro territorio”.

“Lo Stadio presenta diverse problematiche: prime su tutti, i pilastri della tribuna e la copertura della stessa. Proprio per questo abbiamo lavorato per sviluppare un progetto oneroso ma risolutivo che preveda il rifacimento completo della copertura, il rinforzo dei pilastri e della trave in cemento armato della tribuna e la riqualificazione degli spalti”, prosegue l’assessore.

Come si legge nella delibera infatti, le caratteristiche principali d’intervento riguarderanno proprio la tribuna con lo smontaggio del manto di copertura e dei solai e la costruzione di una nuova tettoia realizzata con travi in legno lamellare per un miglioramento del fabbricato sia in condizioni statiche che sismiche; il consolidamento dei pilastri e della trave in cemento armato del lato tribuna con scarifica e ricostruzione degli stessi, integrati di nuove barre metalliche che ne garantiscono una maggiore stabilità; la riqualificazione degli spalti per i tifosi con tinteggiatura degli intonaci e delle ringhiere; l’installazione di pannelli in polistirene (XPS) sulla copertura della tribuna.

“Il nostro obiettivo è salvaguardare il bene per conservarne la storia e migliorarne la vivibilità per cittadini e atleti”, conclude Di Natale, “Riteniamo che questo intervento non sia soltanto necessario per la messa in sicurezza dello stabile ma anche utile alla riqualificazione dello stesso”.

Redazione Nove da Firenze