Sicurezza stradale: quanti veicoli circolano senza assicurazione?

Nei controlli di ieri a Firenze tre veicoli fermati e sequestrati dalla Polizia Municipale. Maria Federica Giuliani (PD): “Bloccare le auto non solo con lo stop speed ma anche incrociando i dati in nostro possesso”


Ancora interventi della Polizia Municipale mirati alla sicurezza stradale. Ieri una pattuglia dei motociclisti dell’Autoreparto ha effettuato alcuni controlli in varie strade cittadine. Tre i veicoli fermati sono risultati senza copertura assicurativa: i mezzi sono stati sequestrati e portati in depositeria mentre i conducenti sono stati sanzionati con un verbale da 849. Ma i guai per alcuni di loro non sono finiti: una scooterista non aveva con sé né patente né carta di circolazione per cui sono scattate ulteriori due multe da 41 euro. Stessa sanzione per un altro conducente risultato privo di patente a seguito. Durante i controlli gli agenti hanno anche pizzicato tre conducenti che usavano il cellulare mentre erano alla guida: per tutti sanzione di 161 euro e taglio di 5 punti-patente.

“Purtroppo sono ancora tante le autovetture non assicurate in città che possono provocare gravi danni in caso di sinistro. Ci sono molti truffatori in agguato e credo sia necessario incrociare sempre di più i dati in nostro possesso per scongiurare questo fenomeno”. La consigliera PD Maria Federica Giuliani ha presentato una domanda d'attualità in Consiglio comunale, alla quale ieri ha risposto l'assessore Federico Gianassi, sulle auto non assicurate che circolano a Firenze. “Gli indici di incidentalità dimostrano che è maggiore la percentuale di coloro che fuggono, se non assicurati, dopo un sinistro. Nel 2017 sono state accertate 2049 violazioni all'articolo 193 del codice della strada. Nei primi 9 mesi di quest'anno sono circa 1600 le violazioni contestate. La Polizia Municipale – precisa l'assessore Gianassi – ha in dotazione la strumentazione chiamata “stop speed” che segnala se il veicolo in sosta o in movimento è scoperto da assicurazione”.

“Il tema della sicurezza stradale rimane centrale. Oggi possiamo, con lo strumento dell'incrocio dei dati in nostro possesso, avere una migliore attività di controllo. Prima si poteva sequestrare un veicolo non in possesso d'assicurazione solo se era in movimento. Adesso – continua Maria Federica Giuliani – è possibile sequestrare il veicolo anche se è fermo, così come accaduto recentemente nei pressi di Trespiano. Si può dunque utilizzare non solo lo stop speed ma anche strumenti di verifica incrociando i dati già in nostro possesso, attraverso la Motorizzazione, per fermare questi veicoli privi di assicurazione e che sono delle vere e proprie bombe ad orologeria perché girano sulle nostre strade privi non solo del tagliando ma proprio dell'assicurazione creando difficoltà a tutti gli altri utenti”.

Redazione Nove da Firenze