Rubrica — L'Avvocato Risponde

Separazione tra coniugi: come ottenere il massimo contenimento dei costi

E' obbligatorio andare per forza in tribunale con due avvocati?


Buonasera,

Io e mio marito vorremmo separarci con separazione consensuale. Abbiamo due figli minorenni. Vorrei sapere se si può fare tutto da soli, o se dobbiamo andare per forza in tribunale con due avvocati, in quanto la situazione economica di entrambi non è ottimale.

La ringrazio.

Gentilissima,

l’art. 12 del Decreto Legge 12 Settembre 2014, n. 132, convertito in Legge 10 Novembre 2014, n. 162, ha previsto che, a decorrere dall' 11/12/2014, vi è la possibilità per i coniugi di comparire direttamente dinanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio. Tale procedimento comporta, dunque, la possibilità di separarsi o divorziare senza ricorrere andare in tribunale e con costi quindi ridotti. In tale ambito l'assistenza di un avvocato è facoltativa.

Tale possibilità, tuttavia, è ammessa solo in casi ristretti ed in particolare viene richiesta l'assenza di figli minorenni o portatori di handicap gravi o economicamente non autosufficienti.

Nel Suo caso, pertanto, il suddetto percorso non è praticabile, avendo figli minorenni e dovrà pertanto procedere giudizialmente, ai fini della miglior tutela dei minori stessi, il cui interesse, in questi casi, è dominante.

Nell'ottica di contenere le spese, potrà comunque procedere – se la separazione è consensuale - con l'assistenza anche di un solo avvocato, che tuteli gli interessi di entrambi i coniugi.

Valuti inoltre se vi sono i presupposti o meno per accedere al gratuito patrocinio, nel caso la Vostra situazione reddituale rientri nei parametri di legge.

Cordialmente,

L'Avvocato Risponde — rubrica a cura di Roberto Visciola

Roberto Visciola

Roberto Visciola — Avvocato in Firenze, laureato col massimo dei voti e lode, socio fondatore dell'Unione nazionale avvocati per la mediazione, è autore di libri e pubblicazioni con importanti case editrici e riviste di settore, quali Cedam, Italia Oggi, Giustizia Civile, Gazzetta Notarile, Nuova Giuridica, Nuova Rassegna e Altalex. Svolge attività di consulenza e assistenza giudiziale e stragiudiziale principalmente nei settori del diritto amministrativo e civile, prediligendo i sistemi di ADR, quali mediazione e negoziazione assistita.

E-mail: robertovisciola@gmail.com