​Sembra una bicicletta elettrica ma è un ciclomotore: sequestro del mezzo

Scoperta stamani in via Folco Portinari dagli agenti del distaccamento della Zona Centrale


A prima vista sembrava una bicicletta a pedalata assistita mentre in realtà nascondeva un vero e proprio motore elettrico che di fatto la trasformava in un ciclomotore. Ma il sotterfugio non è sfuggito agli agenti della Polizia Municipale che ha multato il proprietario e sequestrato il mezzo.

Il trucco è venuto allo scoperto stamani. Una pattuglia del distaccamento della Zona Centrale stava controllando i veicoli in sosta nella zona di via Folco Portinari quando ha notato una bicicletta elettrica parcheggiata. Si sono avvicinati per controllare le caratteristiche del mezzo e si sono accorti che era presente un pulsante verde posto sotto una manopola del manubrio. E anche che la catena era stata scollegata dalla corona posteriore e quindi dalla ruota. Gli agenti hanno quindi capito che il pulsante serviva ad attivare la propulsione elettrica senza necessità di pedalare e che la bicicletta era di fatto un ciclomotore con tutto quello che ne consegue a livello di mancanza di requisiti di sicurezza. Mentre erano in corso queste verifiche, è sopraggiunto il proprietario, 51enne residente a Firenze: era venuto per riprendere la “bici” ma ha trovato ad aspettarlo gli agenti che lo hanno multato per diverse violazioni. Prima di tutto perché il mezzo, a tutti gli effetti un ciclomotore, risulta privo di certificato di circolazione (sanzione non pagabile sul momento), di targa (77 euro) e di copertura assicurativa (849 euro). Per il mezzo sono scattati il fermo di un mese per mancanza di targa e il sequestro per la mancata assicurazione

Redazione Nove da Firenze