Rubrica — Spettacolo

Sei band per la terza eliminatoria del Rock Contest 2019

La sfida entra nel clou con Sitar, Emma Nolde, Okis, O:odal, Mida Maze e Lady in the Radiator. In palio per ci sono 10.000 euro da investire in produzioni musicali


Firenze, 12 novembre 2019 Sitar, Emma Nolde, Okis, O:odal, Mida Maze e Lady in the Radiator: queste le sei band che si sfideranno per la terza eliminatoria del Rock Contest, la più longeva competizione nazionale per musicisti emergenti organizzata da Controradio e giunta quest’anno alla 31^ edizione. Appuntamento giovedì 14 novembre al Glue Alternative Concept Space (viale Fanti 20, ore 21.30 – ingresso libero, votazione di pubblico e giuria).

Dopo le prime due serate, il contest prosegue con la terza sfida a colpi di musica: dall’elettronica indipendente degli O:odal alle sonorità “brit” dei versiliesi Sitar fino alla freschezza di Emma Nolde, classe 2000 da Lucca. E ancora, l’esplosivo power trio Mida Maze da Roma; i pratesi Lady in the Radiator tra chitarre graffianti e atmosfere evocative; il mix di synth e chitarre a tinte dark degli Okis da Pisa.

Rock Contest 2019 in breve: tutti i premi, le tappe e le novità della 31/esima edizione

Con trenta band di musicisti under-35 selezionate tra le oltre 600 iscritte da tutta Italia, Rock Contest si conferma tra le competizioni musicali più partecipate di tutta la Penisola. Cinque le serate eliminatorie per accedere alle due semifinali (28 novembre e 4 dicembre al Glue). I primi sei classificati si sfideranno nella finalissima in programma il 14 dicembre all’Auditorium Flog, con una giuria d’eccezione che sarà svelata nelle prossime settimane e che riunirà big della musica indipendente italiana, stampa di settore e addetti ai lavori.

Novità assoluta del 2019, la Rock Contest Radio Station, webradio con un palinsesto tutto dedicato ai protagonisti del concorso con canzoni, interviste, speciali dalle band in gara e tante chicche in esclusiva dai gruppi storici che hanno partecipato negli anni, come Offlaga Disco Pax, Roy Paci, Subsonica e tanti altri.

I premi per i partecipanti al concorso quest’anno arrivano alla cifra complessiva di 10.000 euro da investire in produzioni musicali. I primi classificati si aggiudicheranno il primo premio da 2.000 euro e la realizzazione di un video live in studio, mentre il secondo classificato avrà a disposizione 5 giornate di studio di registrazione. E ancora, 3.000 euro all’artista o band partecipante che ha prodotto il brano, cantato in italiano, che meglio esprime la condizione giovanile, per il Premio Fondo Sociale Europeo/Giovanisì; 2.000 euro per il progetto artistico iscritto SIAE che avrà realizzato la miglior composizione musicale per il Premio SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. Infine, la migliore canzone in italiano, si aggiudicherà il Premio Ernesto de Pascale, dedicato alla memoria del conduttore radiofonico prematuramente scomparso, che consiste nella registrazione in studio del brano.

Redazione Nove da Firenze