Scuole di Empoli: nuove caldaie e illuminazione

Impianti termici in sei plessi. Nuove lampade in 12 istituti. Gli altri interventi


EMPOLI – Come promesso, dopo un’attenta verifica effettuata nella scorsa estate, l’amministrazione comunale si appresta a installare nuove caldaie in sei scuole. I nuovi impianti sono già stati acquistati e nelle prossime settimane saranno sistemate nelle scuole individuate come plessi in cui la sostituzione dell’impianto termino era necessaria.

CALDAIE - Per quanto riguarda quelle dell’infanzia le scuole interessate sono Pier della Francesca a Santa Maria; Val Gardena, sempre a Santa Maria, e a Serravalle; per le scuole Primarie sono la ‘Carlo Rovini’ di Cascine; Serravalle e alla scuola di Via Tina Lorenzoni a Ponte a Elsa.

Saranno di fatto sostituite le caldaie più vetuste, quelle installate a fine anni ’70: sono dispositivi che sono stati nel tempo mantenuti e revisionati secondo le nuove normative, ma che hanno necessità di essere sostituiti. Verranno installati impianti a condensazione che presentano notevole risparmio energetico. La spesa è di 130.000 euro, comprensiva del montaggio.

Oltre a questo intervento, le caldaie delle altre scuole, già in autunno, sono state sottoposte a un intervento di manutenzione ordinaria prima della riaccensione.

A proposito di caldaie: al campo sportivo di Cortenuova è stata sostituita con un impianto solare termico per l'acqua calda degli spogliatoi.

LUCI A LED - Sempre relativamente all’efficientamento energetico nelle scuole è previsto una sostituzione delle lampade con impianti a led. Si interverrà su 12 scuole, su un totale di 33 plessi scolastici: l’investimento totale è di 79.000 euro.

Agli asili nido di Ponzano e Cortenuova; alle scuole materne Piero della Francesca, Serravalle, Carraia, Valgardena e Pagnana e alle scuole primarie di Avane, Santa Maria, Baccio da Montelupo, Cascine e Serravalle.

In questo periodo natalizio di chiusura scuole si interviene alle materne; nei primi mesi dell'anno 2020 verranno effettuati i lavori ai nidi; a febbraio 2020 verrà effettuato l'intervento alle elementari.

SCUOLE – In questo periodo gli edifici scolastici sono sottoposti anche a manutenzione. Per esempio la palestra della media ‘Busoni’ vede un importante intervento di posa di una nuova guaina impermeabilizzante sull'intera copertura, il tetto presentava qualche infiltrazione.

Si lavora e si lavorerà anche ad Avane per la sostituzione di una guaina, a Pagnana per cambiare alcune tegole e per la raschiatura interna della tinteggiatura sfogliata, alla ‘Carducci’ per la sostituzione parziale della guaina; stesso intervento alla scuola ‘Leopardi’. Mentre alla scuola ‘Val Gardena’ lo stesso assessore alle manutenzioni Adolfo Bellucci aveva annunciato la riprese in cemento (recupero corticale) e l’installazione di una nuova scossalina in alluminio.

Alla scuola materna di Ponzano si interviene a una parte del tetto e della serra di ingresso, oltre alla pulizia delle pareti e alla tinteggiatura finale delle parti interessate dalle infiltrazioni.

CIMITERO - Al cimitero comunale di Sant’Andrea, dopo lo stop del periodo di novembre, sono ripresi i lavori: completato il primo intervento, adesso è emersa la necessità di eseguire un ulteriore lavoro sul solaio di copertura e quello del primo piano a causa dello sfondellamento delle pignatte con distacco e cattivo stato dei ferri di armatura. I lavori termineranno a primavera.

Redazione Nove da Firenze