Scontri con la polizia il 25 aprile

Gli antagonisti tentano di fischiare il sindaco Nardella


VIDEO — Centinaia di giovani in strada stamani, a pochi metri di distanza dal palco di piazza Signoria dove stava parlando il sindaco Nardella. La polizia ha impedito loro di entrare in piazza, con cariche e manganelli.

"È vero -ammette Luca Toscano di Iniziativa antagonista metropolitana- non volevamo partecipare alle celebrazioni per applaudire il discorso del Sindaco. A dirla tutta, crediamo che il sindaco che vuole costruire un CPR a Firenze, il PD del Decreto Minitti e de lager in Libia, il PD che ci ha rubato il futuro, non abbiano nessun titolo per rappresentare la memoria antifascista. Abbiamo sfidato il divieto a manifestare perché volevamo parlare anche noi. È così grave? Tutti gli anni da quel palco si fa appello a noi giovani. Quotidianamente ci dipingono come menefreghisti e disinteressati. Non è così. Se ci sono degli eredi della lotta partigiana, di chi 74 anni fa ha deciso di lottare per un mondo migliore, sono i giovani uomini e donne che ogni giorno lottano contro politiche di sfruttamento e razzismi. Oggi tutti parlano di antagonisti ma la realtà è che un' intera generazione non ha più alcuna fiducia in questa classe politica. E non sopporta più le sue ipocrisie".

Redazione Nove da Firenze