Scomparso Franco Sottani, Gran Cerimoniere di Palazzo Vecchio

Aveva 83 anni ed è morto ieri sera. Tra i tanti incarichi è stato presidente del Salone dell'arte e del restauro. Nardella: "Profondamente addolorato. Ha dedicato la sua vita alla cultura e allo sport". Giani: "Se ne è andato un grande fiorentino e un grande toscano"


E’ scomparso a 83 anni Franco Sottani, già dirigente del Comune di Firenze e della Rari Nantes, presidente del Salone dell'arte e del restauro di palazzo Spinelli. Sottani era figura notissima soprattutto per essere stato, per oltre venti anni, il gran cerimoniere di Palazzo Vecchio e avere illustrato, in questa veste, le bellezze e i segreti del palazzo anche ai visitatori più illustri.

"Sono profondamente addolorato per la morte dell’amico Franco Sottani - , ha scritto su Twitter il sindaco Dario Nardella. - Se ne è andato ieri sera per una brutta polmonite. Ci stringiamo ai familiari e ai suoi cari. Franco ha diretto il cerimoniale di Palazzo Vecchio e ha dedicato la sua vita alla cultura e allo sport".

Il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, ha espresso il suo profondo cordoglio. “Sono addolorato e costernato per la perdita di Franco Sottani, persona che ha fatto coincidere la sua vita con l’impegno a diffondere la cultura e la conoscenza di quello che palazzo Vecchio rappresenta per i fiorentini e per i toscani” ha detto il presidente. “Nella sua veste di gran cerimoniere era un Cicerone eccezionale – ha proseguito Giani – che conosceva, sapeva raccontare e illustrare palazzo Vecchio come nessun altro. Negli ultimi anni, come presidente di palazzo Spinelli, uno dei più prestigiosi istituti di restauro, ho avuto molti contatti con lui: gli studenti dell’Istituto stanno infatti restaurando la sala degli Affreschi in palazzo del Pegaso. Se ne è andato un grande fiorentino e un grande toscano”.

“Una perdita importante per la comunità culturale e sportiva fiorentina - ha detto l'assessore regionale al diritto alla salute e allo sport Stefania Saccardi -, alle quali Franco ha dedicato gran parte della propria vita. La sua simpatia, cordialità e amore per Firenze rimarrà in tutti noi. Vorrei esprimere alla famiglia il cordoglio mio e di tutta la giunta regionale”.

“Affranti per la perdita di Franco Sottani, ci uniamo al dolore della moglie, del figlio Leonardo, di tutti i familiari e degli amici. Lo ricordiamo non solo per aver lavorato sempre con impegno e professionalità al cerimoniale di Palazzo Vecchio ma anche per le sue passioni, la cultura e lo sport, che lo avevano portato a ricoprire incarichi importanti in diverse realtà. Amava profondamente Firenze e si è prodigato negli anni a promuovere e a far conoscere le tante bellezze della nostra città. Ne sentiremo tutti la mancanza”. Così Nicola Armentano, capogruppo Pd a Palazzo Vecchio.

“Con la scomparsa di Franco Sottani – sottolinea la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – Firenze perde un punto di riferimento nella vita culturale, politica e sportiva. Franco ha dedicato la sua vita alla nostra città. Un abbraccio sentito alla famiglia ed agli amici”.

Redazione Nove da Firenze