Santo Spirito, sagrato più illuminato: obiettivo sicurezza

Installati stamani da SILFIspa i nuovi punti luce per aumentare ulteriormente l'illuminazione dell'area, che saranno attivi già da stasera e resteranno sempre accesi per tutta la notte


Raddoppia l'illuminazione del sagrato di Santo Spirito: sono stati installati questa mattina da SILFIspa quattro nuovi punti luce che vanno ad aggiungersi ai quattro già presenti per l'illuminazione della Basilica, e che insieme alle lanterne e agli altri impianti attivi nella zona garantiranno una maggiore illuminazione per tutta l'area.

I nuovi punti luce, che entreranno in funzione da già stasera e che resteranno sempre accesi per tutta la notte, sono stati installati lungo via del Presto di San Martino e andranno a illuminare maggiormente in particolar modo il lato lungo e gli scalini del sagrato della Basilica.

L'installazione delle nuove luci è avvenuta al termine dei sopralluoghi e delle verifiche effettuati da Comune e SILFIspa nelle scorse settimane, a seguito dei quali è stata portata avanti anche un'operazione straordinaria di ottimizzazione di tutte le lanterne già presenti in Santo Spirito al fine di potenziare l'effetto illuminante sull'area.

Il presidente di SILFIspa ha ricordato che con l'operazione odierna si conclude solo la prima delle tre fasi degli interventi programmati sull'Oltrarno, che nell'autunno arriveranno le installazioni delle luci a led finanziate dai fondi europei PonMetro e infine che agli inizi del 2021 sarà la volta degli interventi minori di raccordo e ricucitura, in modo che al termine di queste tre fasi l'Oltrarno avrà un'illuminazione pubblica più efficiente, più moderna e più uniforme, per una ancora maggiore godibilità e fruibilità notturna.

L’assessore alla Sicurezza urbana ha sottolineato l’importanza di questo intervento in una zona come Santo Spirito sulla quale l’attenzione è massima, una proposta del sindaco condivisa al Cosp, un impegno che l’amministrazione aveva preso e che è stato mantenuto. Ha ribadito che l’intenzione è andare sempre più a rafforzare l’illuminazione pubblica in città perché una città più illuminata è una città più sicura e vivibile.

L’assessore alle Partecipate ha evidenziato che SILFI sta portando avanti un lavoro efficace sia sul fronte dell’illuminazione pubblica che su quello della videosorveglianza, entrambe azioni che garantiscono una migliore qualità della vita. Ha poi fatto presente che quello concluso oggi è un intervento importante in un luogo nevralgico della città e che si va a aggiungere ai tanti già realizzati in centro e fuori dal centro. 

Redazione Nove da Firenze