San Valentino in città e dintorni

Scusate se parliamo d'amore

Tanti gli eventi in programmazione per la sera più romantica dell’anno


Al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio giovedì 14 e venerdì 15 febbraio alle 21.00 Scusate se parliamo d’amore, liberamente tratto dai racconti di Raymond Carver.Lo spettacolo, per la regia di Alberto di Matteo, vede sul palco Massimo Poggio, Barbara Rizzo, Adrea Mitri e Letizia Sacco.In Scusate se parliamo d’amore due coppie di amici, al tavolo di una cucina, bevono e chiacchierano e si mettono a parlare d’amore: questa, in sintesi, la situazione di partenza di uno dei più celebri racconti di Raymond Carver Di cosa parliamo quando parliamo d'amore, tratto dall'omonima raccolta. Di questo racconto il regista Alberto di Matteo ne fa la storia-guida dello spettacolo, attingendo anche ad altri testi carveriani come brevi racconti, poesie, interviste, conferenze dello scrittore americano. Tuttora considerato uno dei grandi della narrativa contemporanea, il maestro indiscusso del racconto breve, non scrisse mai per il teatro, se non una primissima opera giovanile. Info e prenotazioni: ingresso intero 12, ridotto 10€. Biglietti disponibili in tutti i punti vendita Ticketone, su www.ticketone.it e presso la biglietteria del teatro. Prenotazioni al 055.8940864 - biglietteria@teatrodante.it / www.teatrodante.it

Al Tuscany Hall Teatro di Firenze ( ex Obihall) Musicanti, il musical con le canzoni di Pino Daniele per un’unica data in Toscana. Le canzoni, che hanno fatto sognare e innamorare intere generazioni, si mescolano con la drammaturgia e la tradizione partenopea: gli attori e i danzatori si muoveranno all’interno di una scenografia imponente - sviluppata su quattro piani - e con movimenti coreografici studiati per accompagnare il racconto e la musica. In scena un cast di talentuosi artisti, accompagnato sul palco da una “resident band” d’eccezione, che eseguirà dal vivo le canzoni nel rispetto degli arrangiamenti originali, composta da celebri musicisti “amici” di Pino, Fabio Massimo Colasanti, chitarra; Roberto d’Aquino, basso; Fabrizio De Melis, viola; Alfredo Golino, batteria; Hossam Ramzy, percussioni; Simone Salza, sax; Elisabetta Serio, pianoforte -tastiere.
Nel testo inedito, scritto da Alessandra Della Guardia e Urbano Lione, le musiche scandiscono il tempo e le vicende dei personaggi e la narrazione è influenzata da quelle canzoni che hanno contribuito al rinnovamento epocale del nostro panorama musicale - e che fanno rivivere per qualche ora quel “Neapolitan power” e quella città orgogliosa e dispettosa, densa di culture e ricca di contraddizioni, una Napoli antica e moderna insieme, due anime coesistenti senza alcuna contraddizione in cui il blues si contamina con la “tamurriata”, il funky con la parlesia, Pulcinella con la passione per il calcio. Un viaggio per chi quegli anni li ha vissuti, una scoperta per tutti gli altri.Biglietti Disponibili da euro a 19 a 37 euro; vendita online su www.teatroverdifirenze.it

Al Teatro Verdi la nuova produzione ORT debutta con due giovanissimi talenti: Strausser e Lisiecki in un programma tutto Beethoven.In replica il 15 al Palazzo delle Esposizioni di Empoli e il 16 a Teatro Manzoni di Pistoia. Per la prima volta sul podio dell'Orchestra della Toscana Eduardo Strausser porterà il suo stile forte e dinamico. Brasiliano, è stato direttore principale del Theatro Municipal de São Paulo dal 2014 al 2016, in Italia ha già diretto concerti sinfonici alla Fenice di Venezia, al Teatro Verdi di Padova e al Teatro Sociale di Rovigo. Ha collaborato con solisti del calibro di Isabelle Faust, Richard Galliano, Barnabas Kelemen, Sergei Krylov e molti altri. È un autentico poliglotta dal momento che parla correntemente portoghese, rumeno, tedesco, inglese, italiano, francese, spagnolo ed ebraico. A 23 anni Jan Lisiecki è già riconosciuto come uno dei più grandi pianisti del nostro tempo. Acclamato per la sua straordinaria maturità interpretativa, suono distintivo e sensibilità poetica, è stato descritto come “un pianista che sa fare in modo che ogni nota conti” (New York Times). Posti numerati I settore €16 intero - €14 ridotto; II settore €13 intero - €11 ridotto (tutti più diritti di prevendita) Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. On line su www.teatroverdifirenze.it

Al Teatro Puccinilo spettacolo Romeo e Giulietta stanno bene!liberamente ispirato a “Romeo e Giulietta” di Shakespeare. Romeo e Giulietta stanno bene, non sono morti, anzi hanno dovuto vivere per tantissimi anni affrontando tutte le difficoltà quotidiane dovute a convivenza, lavoro, vecchiaia e modernità. Lo spettacolo è molto divertente e ricorda (quasi citandoli) molti capolavori del teatro del ‘900, da "Giorni Felici" a "Rumori fuori scena".Il testo dello spettacolo è un omaggio dolcissimo all’amore lento, quello che dura, quello che sa trasformarsi da passione in esperienza. L’amore dei nostri nonni, l’amore dei resistenti. Un gioiello di comicità poetica e di ottimismo. I tre artisti si muovono da più di 25 anni in modo indipendente e molto personale, si tratta di tre onesti e talentuosi cercatori di bellezza.Posto unico numerato € 18,00; promozione San Valentino un biglietto omaggio per ogni biglietto acquistatoInformazioni: 055.362067 – 055.210804 www.teatropuccini.it - info@teatropuccini.it

Francesca Cecconi