Saldi estivi 2020 in negativo, i negozianti non sono sorpresi

Il resoconto della presidente regionale della Federazione Moda Italia Confcommercio Federica Grassini: “Siamo intorno ad un -40% negli incassi rispetto al 2019". Aperture straordinarie (ore 21.00-24.00) dei negozi a Castelfiorentino e Certaldo


Avvio in sordina per i saldi estivi 2020. Ma il risultato deludente dei primi due giorni di vendite a prezzi super scontati non stupisce gli addetti ai lavori: “purtroppo in Toscana siamo in linea con le previsioni al ribasso che avevamo fatto alla vigilia”, spiega la presidente regionale della Federazione Moda Italia Confcommercio Federica Grassini, “siamo intorno ad un -40% negli incassi rispetto al 2019, soprattutto nei centri storici, orfani dei turisti stranieri ma anche dei residenti, visto che il primo sabato di agosto è coinciso con le prime partenze per le vacanze estive. Poi il gran caldo ha spinto molte famiglie a rimandare lo shopping per passare il fine settimana in campagna o al mare. Non è un caso che le vendite siano andate un po’ meglio sulla costa, ma restano ovunque inferiori allo scorso anno”.

Secondo i rivenditori della moda di Confcommercio Toscana, però, il primo vero bilancio dei saldi estivi 2020 si potrà fare solo dopo i primi dieci giorni: “l’attesa è che nei giorni feriali gli acquisti riprendano un po’ bilanciando quelli mancati nel fine settimana”, spiega la presidente Grassini. Tra i capi più venduti, quelli ideali per il “solleone”: “bermuda, magliette, abitini leggeri. Insomma, qualcosa da indossare subito o da mettere in valigia”, dice Federica Grassini, “e questo conferma la tendenza dei consumatori ad acquistare per l’immediato. Sono rimasti in pochi ad approfittare degli sconti per comprare capi più ricercati, magari in previsione di occasioni future”. La moda più elegante si conferma dunque la grande assente nello shopping della stagione primavera-estate 2020: “l’annullamento delle cerimonie legato alla pandemia ha cancellato le vendite del comparto, che costituisce il 70% del fatturato di molti negozi in termini di valore. Una perdita che quest’anno non riusciremo a colmare”. Molto probabile che alla fine dei trenta giorni dei saldi l’importo di spesa a famiglia si confermi di 138 euro come previsto da Confcommercio Toscana.

Saldi sotto le stelle a Castelfiorentino e a Certaldo

Appuntamento domani sera, martedì 4 agosto, per una serata che vede coinvolta sia la parte alta che bassa del borgo di Certaldo. Protagonista assoluto l’intrattenimento di strada con la Badabimubum Band e la Compagnia del Drago Nero. Inizio previsto per l’ora di cena in Certaldo Alto, con la prima uscita della Band prevista alle 21. Si prosegue poi nella parte bassa con due spettacoli, alle 22.15 e alle 23.15. Anche in piazza Boccaccio non mancheranno le occasioni per soddisfare il palato, già dal tardo pomeriggio, infatti, sarà operativo il punto street-food con la partecipazione delle attività di ristorazione certaldesi. Per l’occasione saranno aperti anche i negozi del centro, motivo in più per approfittare dell’inizio dei saldi estivi. Confermata anche l’adesione della manifestazione alla campagna “Movida si…cura” promossa dalla Regione Toscana, durante la serata, in collaborazione con Misericordia Certaldo e Cri Certaldo, saranno attivi punti informativi e sarà possibile effettuare test sierologici gratuiti.

“ Ci siamo impegnati a fondo per realizzare un evento di richiamo ma al tempo stesso in grado di garantire il pieno rispetto della normativa anti-Covidsottolinea Franco Brogi, presidente FIEPET-Confesercenti Firenze - In molti ci hanno contattato per avere informazioni sui test e sulla gestione della sicurezza della manifestazione. Fa piacere constatare che su questi temi c’è attenzione. Raccomandiamo comunque il rispetto delle distanze di sicurezza e l’utilizzo della mascherina.”

Saldi sotto le stelle anche a Castelfiorentino. Mercoledì sera (5 agosto) i commercianti del CCN “Tre Piazze” organizzano un’apertura straordinaria dei negozi che sarà preceduta e accompagnata da aperitivi, apericene e cene a tema nei locali e nei principali ristoranti del centro storico. L’iniziativa, che coincide con i primi giorni dei “saldi” (che sono partiti quest’anno il 1 agosto), vedrà esposti nelle vetrine dei negozi (e non solo) numerosi articoli di marca a prezzi convenienti. Una serata, dunque, all’insegna dello shopping di qualità, durante la quale si potrà cogliere anche l’opportunità di fare due passi in centro, illuminato per l’occasione anche dalle vetrine, cenare oppure mangiare direttamente un gelato sui numerosi tavolini all’aperto dei bar e dei locali. I negozi del centro storico saranno aperti dalle 21.00 alle 24.00

Redazione Nove da Firenze