Ruota panoramica al Piazzale Michelangelo? Scoppia la polemica

​Il Comune di Firenze ha indetto un avviso pubblico. Starebbe attiva dal 1 dicembre al 15 gennaio. Bussolin (Lega): “Ipotesi imbarazzante”. Bundu e Palagi (SPC): “Perché non un sottomarino in Arno? Progetto in contrapposizione con le misure da attuare per arginare i problemi pandemici"


Il Comune di Firenze ha indetto un avviso pubblico per l'installazione di una ruota panoramica e la realizzazione d'iniziative culturali presso il Piazzale Michelangelo durante le prossime festività natalizie. Riguarda un progetto autofinanziato relativo all'installazione di una ruota panoramica e la realizzazione d'iniziative culturali presso il Piazzale Michelangelo durante le prossime festività natalizie (1° dicembre 2020 - 15 gennaio 2021) con possibile replica nello stesso periodo per i due anni successivi. Scadenza per la partecipazione 23 novembre 2020 alle ore 12.30.

“Le ruote panoramiche in Toscana – dichiara il Capogruppo della Lega a Palazzo Vecchio Federico Bussolin – non godono di un buon passato, viste le vicende giudiziarie a Grosseto e lo stop prematuro ad Arezzo. Il bando dell’Amministrazione però coglie tutti di sorpresa: che senso ha una ruota panoramica di 35 metri al Piazzale Michelangelo senza turisti? Un flop preannunciato”.

“Questa proposta – continua – è una mancanza di rispetto per quelle esigenze quotidiane che i fiorentini chiedono nelle piazze, soprattutto a seguito delle misure imposte dal Governo centrale, motivo per cui auspico che Nardella abbandoni l’idea del “Luna Park” al Piazzale tra funivie e ruote panoramiche e torni ad occuparsi delle soluzioni concrete, come aprire la ZTL e far respirare il commercio del Centro Storico”.

“Diventa oltremodo imbarazzante – conclude Bussolin – la previsione della quota del biglietto da destinare al “Fondo Rinasci Firenze”, perché dovevano essere i grandi mecenati a donare soldi per la rinascita della città. Invece oggi Nardella quei soldi li chiede ai fiorentini stessi, una richiesta inaccettabile. Dove sono i grandi mecenati?”.

“Il Fondo rinascita di Firenze avrà raggiunto i 52.000 euro? Di questi però 50.000 rappresentano un’unica donazione, come noto: ciò fa sorgere delle domande sull’utilità di questo strumento, oltre che sull’opportunità politica di averlo promosso, ormai da settimane, sulla home page del Comune.
Ultimi aggiornamenti poi comunicano che un privato abbia lanciato l’idea di costruire una ruota panoramica sul piazzale di Firenze, tutto questo – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – in ovvia ed aperta contrapposizione con le misure da attuare per arginare i problemi pandemici.
Quindi Firenze si appresta a predisporre una possibilità di fare cassa proprio sulla socialità che nei prossimi mesi sarà certamente sconsigliata, a meno che il Sindaco non si immagini un vaccino ben distribuito fra venti giorni.
L’idea di una città che deve farsi vetrina resiste persino al Covid-19. Sarà che sulla ruota panoramica abitualmente c’è il distanziamento tra una cabina e l'altra...
Avremmo contestato la decisione già in un contesto ordinario. Così – concludono Palagi e Bundu – diventa una sfida ad altre improbabili idee, come quella di un sottomarino da depositare in Arno, ovviamente con un modello a cabine distanziate”.

Redazione Nove da Firenze