Rossi: "Questo Governo spinge l'Italia sull'orlo di un burrone"

Il governatore toscano: "Flat tax, minibot, condoni sulle cassette di sicurezza esprimono lo stato di confusione dell'esecutivo. Rischiamo dall'Europa una multa di 9 miliardi che avrebbe effetti devastanti"


(DIRE) Firenze, 13 giu. - "Il governo è in stato confusionale e spinge l'Italia sull'orlo di un burrone. La morsa della crisi finanziaria stringe sempre più il governo che è incapace di proposte credibili. La flat tax, i minibot, i condoni sulle cassette di sicurezza esprimono lo stato di confusione dell'esecutivo, mentre all'Europa non si danno risposte convincenti e l'Italia rischia la procedura di infrazione per debito eccessivo". È quanto afferma su Facebook il presidente della Toscana, Enrico Rossi. "Questa procedura per noi può significare una multa di 9 miliardi- ricorda-, il blocco dei fondi europei, la fine dei prestiti della banca europea e altre misure di austerità che colpirebbero la spesa pubblica e in particolare quella sociale". Gli effetti "sarebbero devastanti sulla nostra economia e sulle nostre vite. Il governo- aggiunge- deve dare subito risposte serie e precise cambiando rotta nelle politiche economiche". Rossi offre una ricetta alternativa: "Occorre una politica basata sugli investimenti pubblici e privati e uno spostamento delle tasse dal lavoro e dall'impresa alle rendite e ai patrimoni immobiliari e finanziari secondo il principio di progressività".

Redazione Nove da Firenze