Rubrica — LifeStyle

Ripartenza: ecco come vivere la palestra

La tecnologia del fitness è la nuova frontiera della Klab di Firenze


E' un progetto molto interessante quello che la Klab di Firenze sta portando avanti per salvaguardare la salute delle persone che hanno deciso di allenarsi in ambienti chiusi. Il periodo è difficile e le aziende stanno facendo fatica a ripartire e dopo la chiusura obbligata causa COVID-19.

Il gruppo che detiene la Klab è proprietario anche dell’albergo Number Nine nel centro storico di Firenze che al momento è chiuso e rimarrà chiuso fin quando mancherà il turismo. Nonostante tutte le difficoltà Klab sta cercando di andare avanti, non licenziando nessuno, e investendo su una tecnologia di areazione unica nel suo genere, una tecnologia che ha avuto per l’azienda dei costi molto importanti.

Il 15 giugno Klab riapre e propone alle persone che tornano a una vita normale, di sentirsi in sicurezza attraverso questa tecnologia che cattura l’aria per buttarla fuori dall’ambiente chiuso, creando spazi privi di contagio. La scelta di un'azienda che ancora appartiene a fiorentini.

Redazione Nove da Firenze